cioffi

CIOFFI RACCONTA E PRESENTA DAL VIVO “FUOCHI D’ARTIFICIO”

Il giovane cantautore salentino ospite di uno speciale appuntamento nel nostro consueto spazio dedicato ai talenti emergenti, dove ci presenta in esclusiva il singolo “Fuochi d’artificio” in versione unplugged
1 Condivisioni
1
0
0

Il giovane cantautore salentino ospite di uno speciale appuntamento nel nostro consueto spazio dedicato ai talenti emergenti, dove ci presenta in esclusiva il singolo “Fuochi d’artificio” in versione unplugged

Ci sono canzoni che non conoscono riferimenti generazionali, che parlano ai ragazzi di oggi, così come ai grandi di domani e, in qualche modo, anche agli adolescenti di ieri. Fuochi d’artificio è il nuovo brano inedito di Andrea Cioffi, in arte semplicemente Cioffi, cantautore classe ’96 che con piacere possiamo inserire nell’annuario delle rivelazioni di questo 2020.

«Si tratta del mio secondo singolo – rivela ai nostri lettori – il giusto proseguo di un percorso immaginario iniziato lo scorso maggio con l’esordio di “Anima fragile“. Da quel momento diverse persone si sono avvicinate alla mia musica, le stesse che condividono oggi con me quelle che sono diventate le nostre canzoni, cogliendone sfumature diverse e rispecchiandosi in ciò che dico. Mi auguro mi accompagnino per più tempo possibile durante questo cammino».

L’artista salentino ha scritto il pezzo circa un anno e mezzo fa, nell’intimità della sua cameretta: «Tutto è nato come un discorso con me stesso, analizzando i dubbi, le incertezze e le paure del domani. Nel ritornello incito le persone che non si sentono all’altezza a crederci, a non sottovalutarsi, associando la bellezza delle piccole cose ad immagini particolari come possono essere i giochi pirotecnici su Times Square, la campanella dell’ultimo giorno di scuola, oppure il sorpasso all’ultima curva di Rossi ai danni di Lorenzo. Essendo un amante dello sport, quell’episodio e quell’urlo del commentatore Guido Meda, rappresentano per me un momento di vita molto importante».

«Il mio più grande augurio è che questo brano possa arrivare a più gente possibile nel corso del tempo, in maniera diretta e sincera. Ci tengo tanto a “Fuochi d’artificio“, perchè rappresenta il mio stato d’animo e, spero, quello di tanti ragazzi che vivono il presente in maniera dubbiosa, speranzosi del domani e perennemente alla ricerca della felicità. Una volta che sarà passata tutta questa situazione, sogno di poter cantare questo pezzo dal vivo, sul palco, con persone che sono si sono ritrovate per sfogarsi e condividere momenti di musica» rivela Cioffi, prima di lasciarci ad un’intensa performance live del brano, accompagnato dal chitarrista Costantino Cecconi.

Cioffi canta e racconta “Fuochi d’artificio” – VIDEO

© foto di Lorenzo Piermattei

Ti potrebbe anche piacere