CALLING – ANTONINO: “CHRISTMAS? LA PARTE MIGLIORE DI ME”

Torna l’appuntamento con “Calling”, il format lanciato da Stefano Fisico a tu per tu con gli artisti più importanti della scena musicale italiana. Il protagonista di questa chiacchierata confidenziale natalizia è Antonino

Antonino-Christmas

Stefano Fisico chiama, Antonino risponde. Parte così il nuovo appuntamento di Calling, ospite speciale della puntata di Natale è Antonino Spadaccino, in uscita con l’EP “Christmas”, contenente sette grandi classici della tradizione natalizia riletti in maniera molto personale dal talentoso artista foggiano.

Menù di natale: spaghetto pomodoro, tonno e capperi, più varie specialità made in Puglia, dalle pettole alle mandole atterrate, il tutto senza dimenticare troppo il workout con il prezioso e pratico consiglio del cuociuova. Insomma, anche questa volta si è parlato di musica ma non solo!

«Per “Christmas” la scelta è basata su brani che sono sempre stati presenti nella mia personale playlist di Natale – racconta Antonino – ma non sarebbero entrati in produzione se non avessi trovato il giusto vestito da indossare. Mi sono impegnato tanto per cercare una chiave per ciascun brano».

Tracce che lo descrivo e rappresentano musicalmente a 360 gradi, un progetto desiderato da tempo ma nato per caso: «Durante il lockdown stavo lavorando al mio disco di inediti, ad un certo punto, durante una pausa, ho lasciato andare Spotify in riproduzione casuale, all’improvviso è partita Darlene Love con “Christmas (Baby Please Come Home)” ed è stato subito Natale. In un momento così brutto, è stato per me una specie di segnale».

Un Natale 2020 che Antonino non dimenticherà facilmente, sia per la pubblicazione di Christmas che per la partecipazione al tradizionale concerto in Vaticano: «L’atmosfera era surreale, dopo un anno disastroso per il settore dello spettacolo, tornare in teatro e potermi esibire con un’orchestra meravigliosa.. è stato commuovente. E’ stato un momento delicato per tutti, non potevamo chiudere l’anno in maniera diversa».

Poi, un incontro molto speciale: «Ho avuto l’onore di poter partecipare ad un’udienza privata con Papa Francesco, essendo credente per me è stato emozionante. Ci ha dedicato un discorso che ricorderò per tutta la vita. In più c’è stata l’occasione di avvicinarci a un metro da lui per rivolgerli un saluto. Doveva durare tre secondi ma i miei piedi sono rimasti piantati per terra. Così per sbloccare questa specie di imbarazzo ho rotto il silenzio dicendogli: “questo è il giorno più bello della mia vita”. Lui mi ha risposto sorridendo: “adesso non esagerare”». Insomma, un Natale davvero speciale.

Di seguito la puntata completa con Antonino disponibile sul nostro canale YouTube. L’appuntamento con Calling si rinnova tutti i lunedì, mercoledì e venerdì alle 19.30 in diretta sul profilo Instagram @stefanofisicodj

Nico Donvito
Nico Donvito
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Seguici

Latest

5 CURIOSITA’ SU…CALCUTTA

Ecco 5 curiosità su Calcutta, nome d'arte di Edoardo D'Erme, il talentuoso cantautore indie, che il 19 Aprile compie 32 anni.

5 CURIOSITA’ SU… IRAMA

Lo sapevate che... - Il suo nome d'arte ha un duplice significato, è sia un anagramma del suo secondo...

EXTRALISCIO: “SANREMO CE LO VIVREMO COME UNA SERATA IN BALERA!”

Gli EXTRALISCIO presentano in conferenza stampa il loro album di inediti “È bello perdersi” (in uscita il 5 marzo) e la loro...

SVELATA LA TRACK-LIST DI “UNICA”, IL NUOVO ALBUM DI ORNELLA VANONI

Dopo aver mostrato la magnifica copertina che la ritrae in uno scatto luminoso e pieno di energia, Ornella Vanoni svela i titoli degli 11...

GAUDIANO: “HO DECISO DI TORNARE A VOLERMI BENE”

Non si è lasciato sopraffare dalle emozioni Gaudiano, ma le ha vissute intensamente fino in fondo. E' lui il vincitore della categoria Nuove Proposte di Sanremo 2021, un sogno che parte da molto lontano e che passa anche da Milano