TAKAGI E KETRA: “REALIZZIAMO L’IMPOSSIBILE”

Essere sempre attuali e al vertice non è per niente facile , sopratutto nel panorama musicale di oggi dove tra talent e piattaforme digitali l’offerta di artisti è numerosissima. Il caso di Alessandro Merli e Fabio Clemente per tutti Takagi e Ketra è più unico che raro, e lo dimostra il fatto che gli ultimi 6 anni di classifiche Fimi/Gfk li vedono al primo posto tra i singoli più venduti. Il loro 2021 inizia con nuovo singolo “VENERE E MARTE“.

Anno nuovo, collaborazioni nuove e diverse tra loro come quelle con Frah Quintale e Marco Mengoni. Volevate prendere due voci con estrazioni e caratteristiche opposte con cui avevate già collaborato?

T: Noi siamo fatti così, quando troviamo qualcuno che ci piace subito cerchiamo di collaborarci e fare pezzi insieme, quando abbiamo fatto questa canzone abbiamo deciso di complicarci un po’ le cose, come facciamo sempre, insomma quella di avere persone che magari leggendo i nomi uno affianco all’altro dicono <<ma cosa c’entrano l’uno con l’altro>>? Lo è stato per OMI e Giusy Ferreri in Jumbo e lo è con Marco e Frah. K: La cosa che li accomuna molto è che hanno due voci molto R&B, Frah ha uno stile molto urban pop, e ascolta un sacco di R&B. Questa cosa si sente quando scrive le sue metriche, e le sue melodie sono diverse da quelle degli altri. Pensavamo quindi che si potesse abbinare bene alla parte di Marco, e secondo noi è andata esattamente così.

Avevate già in mente di creare un brano in quello stile o è nato in una classica giornata da artigiani della musica, (come piace definirvi), e condivisa in questa occasione con Federica Abbate e Cheope?

T : É nata in una session classica in cui scrivevamo insieme a Federica e Cheope. Amiamo testare i pezzi facendo delle pseudo imitazioni degli artisti che potrebbero cantarla e ci siamo detti <<cavolo questo è Mengoni e Frah Quintale>>.

La scorsa estate pur producendo brani reaggeton per altri artisti, siete usciti con Ciclone”che aveva sonorità anni ’90 e ritmi gitaniQuesto è un brano urban/pop. Quali sono i suoni e i ritmi in cui vi sentite più a vostro agio?

K: Secondo me non ce ne sono. Noi cerchiammo di fare un po’ a nostro stile tutto quello che può essere l’idea pazza, il viaggio musicale che ci vogliamo fare.

Anche questa estate quando abbiamo fatto Ciclone inserendo sonorità anni ’90 li ci è venuto in mente di contattare i Gipsy Kings. La sfida in ogni brano che facciamo e poter far dire alla gente “questa canzone l’anno fatta Takagi e Ketra” sorprendendoli .

Di fatto la vostra è una azienda molto attenta alle collaborazione e opportunità che nascono non solo dall’Italia, ma anche dall’estero , dove negli ultimi anni siete andati spesso a registrare, collaborare e imparare dai professori del reaggeton. Quanto vi sta limitando nella crescita e nella creazione di brani questa situazione pandemica? Skype o Zoom non potranno mai sostituire la dimensione Live.

T: Guarda abbiamo avuto fortuna e sfortuna. La fortuna di fare una Hit internazionale con Manuel Turizo che ha fatto disco di platino in Spagna, doppio in Messico e la sfortuna che però proprio in quel momento che dovevamo essere lì a fare le altre canzoni, a prenderci i meriti e a dire “cavolo sono loro chiamiamoli” c’è stata la pandemia. Siamo gli ennesimi colpiti da questa e ci stiamo adattando alla situazione lavorando cosa con Skype e Zoom, ma lo stare in studio con le persone con cui stai lavorando e collaborando è un’altra cosa. Io non vedo l’ora che si possa ritornare a viaggiare, sogno Medellin per esempio dove abbiamo imparato tantissimo e siamo sicuri che ancora impareremmo quando ci torneremo 

K : Ci mandano messaggi degli autori pazzeschi che hanno scritto brani come “Hawaii” di Maluma o “Tusa” di Karol G,e ci invitano a fare session insieme. Non vediamo l’ora che si possa tornare ad una pseudo-normalità

Da quando avete deciso di intraprendere insieme la carriera di produttori avete lavorato con un sacco di artisti. Nella vita di tutti i giorni capita che prima di lavorare o conoscere una persona ci si faccia una idea. Quali sono stati gli artisti che vi hanno colpito e per quale motivo?

K : Abbiamo avuto la fortuna che ognuno di questi hanno una personalità veramente strana, ci hanno lasciato qualcosa e sono dei grandissimi talenti. Devo dire che per quanto mi riguarda quello più strano che dici “non me lo aspettavo” è Calcutta, sono rimasto a bocca aperta perché stando in studio capisci veramente la potenzialità, anche a livello autoriale , di come scrive le canzoni, è molto istintivo, di getto come noi. Mi ha colpito molto come modo di fare, siamo innamorati di lui.

T : Io senza offendere nessuno degli altri aggiungo a quello che ha detto lui Loredana Bertè, perché, conoscere Loredana che hai sempre visto magari in televisione, dopo la conosci e ti rendi conto che è una persona fantastica è bellissimo lavorare con lei, mentre magari vedendola da fuori hai un po’ timore a confrontarti con una leggenda di quel calibro, poi invece in studio è super umile e ha quella capacità di racconto degli aneddoti che ti lascia a bocca aperta parlando con semplicità di Andy Warhol, Michael Jackson, Martin Scorsese, The Jackson 5, pazzesco.

Takagi tu sei nato e cresciuto a Milano , mentre tu Ketra sei diventato milanese di adozione . Qual è la cosa che a vostro avviso la rende unica e che vi piace maggiormente?

K : io vengo da fuori, e in Milano ho trovato, sopratutto per il discorso lavorativo un po’ New York. Penso sia la città più europea d’Italia, e la trovi in diverse cose molto meritocratica. 

T : Io essendoci nato, adoro Milano, l’ho vissuta crescendo in centomila posti, ho cambiato centomila case quindi l’ho vista bene, l’ho vissuta bene, tante zone e non la cambierei con nessuna città al mondo.

Seguici

Latest

5 CURIOSITÀ SU… ESA

Ecco 5 curiosità su Esa Abrate, il secondo cantante eliminato nella prima puntata della ventesima edizione del serale di Amici.

EUROVISION SONG CONTEST 2022: CHI SONO I PRESENTATORI IDEALI?

Sono passate due settimane della vittoria dei Maneskin e già ci si interroga su chi potrebbe essere il presentatore ideale per l'Eurovision Song Contest 2022...

SANREMO 2021, LA CLASSIFICA DI SPOTIFY: PER LO STREAMING VINCE MADAME

A una settimana di distanza dalla conclusione della 71esima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo, scopriamo insieme quali sono le proposte più apprezzate dal popolo del web

AMICI 2020 DAILY: SERENA ENTRA NELLA SCUOLA?

Ecco tutto quello che è successo in settimana nella scuola di Amici! La nuova ballerina Serena è entrata nella scuola assieme ad...

AMICI 2020: PUNTATA DI SABATO 9 GENNAIO

Ecco tutto quello che è successo nella puntata di sabato. Kika e Riccardo eliminati.