AIELLO: “L’ULTIMA POSIZIONE PER CERTI ASPETTI MI ONORA”

Dopo le numerose stonature, durante la prima puntata di Sanremo 2021, Aiello si è confessato ai giornalisti.

Aiello: “Ci sono stati tantissimi meme sulla mia performance e ci ho riso sopra. Avrei dovuto trattenermi un pò di più.”

“E’ un palco che richiede tantissima ludicidità. Non è stato semplice da gestire. Ma gli ascoltatori hanno compreso l’emotività che suscita quel palco. Quando non vedi una persona da un anno, vai lì e te la abbracci fortissimo. Sanremo per me è la stessa cosa. Il finale, che era in una tonalità altissima, è diventato quasi un urlo. Ma tutto quello che viene dal cuore, va bene”.

“Sto imparando a gestire l’emotività, ma non ho mai amato le performance live tecnicamente perfette. Spero col tempo di imparare a gestire questo tipo di palco, ma per fortuna o sfortuna Sanremo è unico.”

Il brano su Spotify è piaciuto molto, per ovvi motivi. L’orchestra è stata un valore aggiunto. Anche se il mio è un pop con suoni più stronzi, la contaminazione è la mia caratteristica. L’orchestra è Sanremo e senza l’orchestra non avrebbe avuto quella suggestione. Sia la versione su Spotify che quella live, possono essere potenti. Abbiamo fatto incontrare l’orchestra con dei suoni estremamente contemporanei. Ho preferito fare una performance imperfetta, che ti lascia qualcosa.”

“Ieri sera ho sentito il dovere di farmi conoscere al mondo per quello che sono. L’ultima posizione per certi aspetti potrebbe onorarmi. Porta fortuna.”

“Non ho riti scaramantici prima di salire sul palco. Ho preso un grande respiro per staccarmi da tutti i pensieri. C’era il doppio dell’ansia in sala senza pubblico. Ho avuto l’esigenza di riempire quel vuoto. E’ stato veramente pesante.”

“I veterani del festival l’hanno ritenuto surreale. Il protocollo è rigidissimo. Pochi minuti prima di salire sul palco abbiamo la mascherina. E’ muscolarmente impegnativo. Non ho mai incontrato nessuno dei miei colleghi. Dei giovani ho ascoltato solo Folcast e mi è piaciuto molto.”

“Domani sera avrò l’onore di cantare Gianna di Rino Gaetano con Vegas Jones. Porteremo una versione più strong rispetto alla versione scanzonata di Rino Gaetano. Quindi ci divertiremo. Rino Gaetano è la mia fonte d’ispirazione.”

“Irama è stato attento come gli altri. L’attenzione di tutti, è altissima. Quello che gli è successo potrebbe accadere a chiunque. Irama comunque parteciperà con un video delle prove.”

Milla
Milla
Milla è una DJ che da 13 anni suona nelle più importanti consolle LGBT del mondo, tra cui Matinée - Circuit Barcellona, USA, Canada, Portogallo, Germania, Francia, Svizzera. Ha all'attivo oltre 2000 parties e ha suonato per tanti anni al Cocoricò di Riccione con i più grandi al mondo della scena elettronica: Afrojack, Martin Garrix, Axwell, Ingrosso. In Italia è stata la Dj addetta agli opening set del Deejay Time on tour, nelle piazze di tutta Italia, con Albertino, Molella, Fargetta e Prezioso. Collabora con Stefano Fisico, nella realizzazione delle interviste ed è rilevante segnalare il suo ruolo di talent scout, manager di eventi ed attivista nella comunità LGBT.

Seguici

Latest

GIULIA MOLINO, “COMM’A LL’ARIA” E’ IL NUOVO SINGOLO DELLA RAPPER E AUTRICE NAPOLETANA

Si chiama GIULIA MOLINO la poliedrica artista napoletana, rapper e autrice, che pubblica oggi il suo nuovo singolo “COMM’ A LL’ARIA”

“ANGELS LIKE YOU”, IL NUOVO SINGOLO DI MILEY CYRUS

Da venerdì 9 aprile entrerà in rotazione radiofonica “ANGELS LIKE YOU”, il nuovo singolo della popstar internazionale MILEY CYRUS estratto dall’album “PLASTIC HEARTS” (RCA Records/...

PIERDAVIDE CARONE: “CON BUONANOTTE VI ASPETTO… A CASA”

Esce oggi "BUONANOTTE", il nuovo singolo di Pierdavide Carone che anticipa un nuovo e importante progetto discografico. Il brano, prodotto da Federico...

FRANCESCO GABBANI, IL CONCERTO AL COMUNALE DI FERRARA

Francesco Gabbani ed il flautista Andrea Griminelli terranno un emozionante concerto dal Teatro Comunale di Ferrara che verrà trasmesso in streaming il 23 dicembre alle ore 22.00. 

FAN ENGAGEMENT, COSA ABBIAMO DA IMPARARE DAGLI STATES

Cosa sarebbe un cantante senza il suo fandom? Ecco come la “fan culture” sta cambiando l’industria della musica internazionale.