EUROVISION SONG CONTEST 2021: PALCO IN COSTRUZIONE! MA L’AUSTRALIA POTREBBE NON ESSERE A ROTTERDAM…

A meno di un mese dall’inizio dell’Eurovision Song Contest iniziati i lavori all’Ahoy Arena di Rotterdam, ma l’Australia potrebbe non raggiungere l’Olanda…
18 Condivisioni
18
0
0

A meno di un mese dall’inizio dell’Eurovision Song Contest iniziati i lavori all’Ahoy Arena di Rotterdam, ma l’Australia potrebbe non raggiungere l’Olanda

All’interno dell’Ahoy Arena di Rotterdam, location nella quale si svolgerà l’Eurovision Song Contest, sta sorgendo il palco che ospiterà gli artisti in gara.

Un momento importante, immortalato sui social con una eloquente didascalia.

“Let the #Eurovision stage building BEGIN!”

Un messaggio che ricorda il claim con cui ogni anno viene dato il via alla kermesse!

Eurovision Song Contest 2021 – il palco e… l’Australia!

Gli organizzatori dell’ESC 2021, per permettere agli eurofans di seguire ogni fase della lavorazione, hanno deciso di creare un account Instagram dove saranno pubblicate immagini e informazioni relative alla costruzione del palco.

A poco più di un mese dalla manifestazione non è però noto se dall’estero ci si potrà recare in Olanda. Le regole al momento prevedono un duro lockdown fino al 20 aprile e successivamente verrà presa una decisione.

Una delle delegazioni che difficilmente potrà raggiungere Rotterdam è l’Australia. Dal 2 marzo i confini del paese sono chiusi e lo resteranno fino al prossimo 17 giugno. È comunque possibile spostarsi per esigenze importanti, anche se al rientro è prevista una durissima quarantena.

In ogni caso per l’Australia e per altri paesi nel caso in cui non dovesse essere possibile spostarsi è prevista la partecipazione tramite un’esibizione registrata.

“Tutti noi speriamo di avere tutte le delegazioni a Rotterdam, Australia inclusa. Ma se ciò non dovesse avvenire, almeno c’è il live on-tape, che è stato una manna dal cielo! Molti paesi hanno investito un’incredibile quantità di energia in questo, ci sono dei veri gioielli. In questo modo saremo comunque in grado di inviare comunque tre grandi spettacoli in Europa.”

Queste le parole dell’Executive Producer dell’evento Sietse Bakker rilasciate al quotidiano olandese AD e riportate da Eurofestival News.

Ti potrebbe anche piacere