ANNA TATANGELO: ANNAZERO È L’OTTAVO ALBUM

3 Condivisioni
3
0
0

A pochi giorni dal singolo “SERENATA”, ANNA TATANGELO annuncia l’uscita del suo nuovo e attesissimo album “ANNAZERO”, in arrivo venerdì 28 maggio e disponibile in pre-save al link ttps://believe.ffm.to/annazero.  

“ANNAZERO”, anticipato dal successo di “GUAPO” feat. Geolier, di “FRA ME E TE” feat. Gemitaiz, due grandi collaborazioni con due nomi di punta del rap italiano che hanno segnato l’inizio di un nuovo percorso intrapreso dalla cantautrice, e dall’ultimo singolo Serenata“, rappresenterà per Anna una rinascita completa: una fenice che risorge dalle proprie ceneri, un cambiamento iniziato e compiuto sia a livello musicale sia a livello umano, per ricominciare da zero.

Questa la tracklist dell’album:

  1. Appartamento – Prod. Frenetik & Orange
  2. Sangria Ft. Beba – Prod. Danti
  3. Non Mi Tocca – Prod. Danti
  4. Serenata – Prod. Dat Boi Dee
  5. Menomale – Prod. Livio Cori
  6. Se – Prod. Mago Del Blocco
  7. Come Mai Ft. Martina May – Prod. Mixer T
  8. Fra Me E Te Ft. Gemitaiz – Prod. Mixer T 
  9. Guapo Ft. Geolier – Prod. Dat Boi Dee
  10. Anna Zero – Prod. Emis Killa

È disponibile anche il video di “Serenata”, prodotto e diretto dalla M.I.A. srl e girato presso gli STUDIO CINE LAB di Roma, visibile al seguente link: https://youtu.be/EhDczaJWx4g. Il brano è la storia di quelle ragazze che hanno personalità e non vogliono sentirsi la parte debole di una coppia, a costo di sembrare agli occhi degli altri arroganti. La serenata è l’ultimo appiglio per nascondere le crepe ad una storia logora, ma ormai è troppo tardi.

Con questi brani Anna Tatangelo cambia pelle, misurandosi con un flow del tutto inedito. Un percorso cominciato quasi per gioco circa due anni fa: una scintilla scoccata dall’incontro artistico con Achille Lauro, che con lei e Boss Doms ha riarrangiato in versione 2.0 proprio il singolo cult che anni prima l’aveva portata sul podio di Sanremo, lanciandola sulla scena nazionale. Da lì la scoperta di un nuovo mondo, legato però alle sue radici, che l’ha spinta a sperimentare e confrontarsi con altri linguaggi e orizzonti che confluiranno nel suo nuovo lavoro. 

Ti potrebbe anche piacere