Destiny

DESTINY: “AMO LA MUSICA ITALIANA E VORREI COLLABORARE CON MAHMOOD”

Tra i favoriti dell’Eurovision Song Contest 2021 c’è Destiny. La rappresentante di Malta ha tutte le carte in regola per stupire e cerca perlomeno un piazzamento sul podio!
1 Condivisioni
1
0
0

Tra i favoriti dell’Eurovision Song Contest 2021 c’è Destiny. La rappresentante di Malta ha tutte le carte in regola per stupire e cerca perlomeno un piazzamento sul podio!

Destiny

Prima dell’inizio delle prove dell’Eurovision Song Contest 2021 pareva che la vittoria finale fosse una lotta a tre tra Malta, Francia e Svizzera. Poi le cose sono cambiate e i nostri Maneskin si sono inseriti prepotentemente nella lotta per il primo posto.

Destiny, rappresentante maltese, non ha perso il favore del pubblico e cerca di riportare la sua nazione sul podio 16 anni dopo il secondo posto di Chiara con Angel.

La giovane artista originaria dell’Isola al Sud del Mediterraneo è molto nota al popolo eurovisivo avendo vinto nel 2015 lo Junior Eurovision Song Contest, salendo, poi, sul palco dell’ESC di Stoccolma l’anno successivo come ospite della serata finale.

Intervista a Destiny

Lo scorso anno avresti dovuto prendere parte alla manifestazione con “All My Love”, mentre quest’anno hai scelto “Je Me Casse”. Due brani profondamente differenti.

«Esattamente come lo scorso anno, anche per il 2021 avevamo una vasta rosa di canzoni tra cui scegliere. Non abbiamo mai avuto dubbi. Nel 2020, così come negli scorsi mesi, una volta selezionati i pezzi abbiamo iniziato a lavorare sullo spettacolo per costruire uno show che potesse amplificare il significato della canzone. Ci abbiamo speso tempo ed energie.

Mi sento molto diversa rispetto a un anno fa. Oggi voglio solo concentrarmi su “Je Me Casse” per ottenere il miglior piazzamento possibile in finale.»

Sono passati quasi sei anni dalla tua partecipazione allo JESC. Quali sono le principali differenze tra le due manifestazioni?

«Ora rispondo a molte più domande rispetto a sei anni fa! Qui, poi, c’è il bisogno di essere sempre impeccabili. Allo JESC non conta il trucco, il parrucco, l’abito, ma solo la voce. Quando sei piccola, poi, sei più innocente, ora invece devi stare attenta a tutto. Quello che fai, quello che dici, come canterai. Sento una grande responsabilità nei confronti delle persone che hanno lavorato con me tutto questo tempo.»

Destiny

In questa edizione dell’Eurovision non c’è la possibilità di incontrare i fans. Come riesci a trovare la forza da portare sul palco per la tua esibizione?

«Mi sento fortissima e potente. Mi sento sostenuta dai tanti messaggi di supporto che mi arrivano soprattutto dai social. Sto massimizzando l’energia che mi viene data per amplificare al massimo il mio messaggio!»

Conosci e apprezzi la musica italiana?

«Adoro la musica italiana! Penso sia bellissima ed emozionante. In particolare sono contenta che quest’anno presentiate una proposta così fuori dagli schemi. I Maneskin sul palco spaccano! Sono estasiata dalla loro performance. Non è il mio genere, ma riconosco il loro talento. Io, però, ho un artista italiano che letteralmente amo! Si tratta di Mahmood! Vorrei tanto collaborare con lui! Un anno e mezzo fa si è esibito a Malta durante il Mediterranean Stars Festival. Io ero tra il pubblico per applaudirlo.»

Perchè gli eurofans italiani dovrebbero votare per te?

«Ho lavorato tantissimo per questo Eurovision! Quindi… merito il vostro voto! Poi… penso che se dovessi vincere il prossimo anno ospiteremmo tutti a Malta. Sarebbe fantastico. Siamo tutti ossessionati dall’Eurovision, lo amiamo, lo adoriamo. quindi abbiamo la necessità di portarlo nel nostro paese.

Abbiamo un’isola magnifica, in mezzo al Mediterraneo. Siamo circondati dal mare! Sarebbe una grande festa!»

Photo EBU / ANDRES PUTTING

Ti potrebbe anche piacere
Coez

5 curiosità su Coez

Quest’estate ci canta di “Essere Liberi”, rapper e cantautore classe ’83 è diventato la colonna sonora della vita…