Enula

ENULA: “NON È SEMPLICE STARE A CONTATTO 24 ORE AL GIORNO CON ALTRE PERSONE E RIUSCIRE A TROVARE UN’ORGANIZZAZIONE E UN EQUILIBRIO”

Enula, dopo l’esperienza ad Amici, si presenta al pubblico con (Con)torta, Ep nel quale si possono cogliere numerosi nuovi aspetti della sua personalità.
3 Condivisioni
3
0
0

Enula, dopo l’esperienza ad Amici, si presenta al pubblico con (Con)torta, Ep nel quale si possono cogliere numerosi nuovi aspetti della sua personalità.

Enula

Cont(orta) è l’Ep di Enula, artista che il pubblico ha conosciuto ad Amici. Per promuovere il progetto è stato scelto il singolo Impronte, scritto insieme a Franco126 e prodotto da Dardust.

Il 25 maggio ha preso il via da Roma l’Instore Tour, che ora proseguirà il 3 giugno alle 17.00 alla Mondadori di Piazza Duomo di Milano, il 10 alle 17.00 alla Mondadori di Via degli Acquari di Napoli e il giorno successivo alle 17 alla Mondadori CC Maximall di Pontecagnano (Salerno).

Enula ha inoltre firmato un contratto come autrice in esclusiva con BMG, che la vedrà comporre brani anche per altri artisti, e con la società di booking BPM Concerti / Trident Music per i prossimi appuntamenti live.

Intervista a Enula

Oggi a mente fredda come valuti la tua esperienza ad Amici?

«Per me è stato un successo e ha rappresentato una grande crescita sia dal punto di vista professionale che umano. La valuto assolutamente in positivo. Non ti nascondo che è stato molto impegnativa a livello di studio, ma anche per i rapporti che si sono creati. Non è semplice stare a contatto 24 ore al giorno con altre persone e riuscire a trovare un’organizzazione e un equilibrio. Convivere non è stata una passeggiata. L’esperienza, però, la porterò sempre con me. Se tornassi indietro la rifarei centomila volte!»

Credi che durante l’esperienza nel talent sia uscita tutta la tua essenza artistica?

«E’ uscita una parte di me, ma non sono riuscita a mostrare totalmente quello che sono. Mi conosco e so quello che posso dare.

È normale che non sia uscito proprio tutto, perchè per certe cose ci vuole più tempo. Probabilmente altri aspetti della mia personalità usciranno più avanti, quando avrò la possibilità di mostrare quello che sono sopratutto grazie alla musica.»

In “Llorona” canti in spagnolo mettendo in risalto un aspetto della tua personalità che durante la scuola non era emerso punto per te cosa rappresenta questo brano?

«Adoro lo spagnolo! Ho vissuto in America Centrale, in Costarica, per un po’ di tempo e lo parlo molto bene! È una lingua a cui sono molto affezionata. Mi piace molto per il suo suono. Per la musica è perfetto. Ad Amici non ho mostrato questo lato, non ce n’è stato il tempo. Nell’Ep ho aggiunto questo pezzo per lanciare una monetina, per segnalare al mio pubblico che faccio anche questo. Il brano non è arrangiato, ma l’ho registrato con semplicità. Sta piacendo e sono contenta. Quando canto e scrivo in spagnolo mi sento totalmente a mio agio.»

“Contorta” può essere considerato come il manifesto dell’Ep?

«Sì, può essere. Per ora “Contorta” riassume bene quello che sono. Anche il testo racconta di me ed è una descrizione di come sono io in questo momento. Mi ci rivedo tantissimo.»

Franco126 e Dardust. Qual è il punto di incontro tra la tua e la loro musica?

«Apprezzo molto il modo di scrivere di Franco126. Quello che mi ha fatto piacere è che si è interessato al mio percorso quando ancora ero nella scuola di Amici. Collaborare è stato un successo, quasi come vincere Amici. Sapere di piacere a un artista come Franco, che è nel giro da tanti anni, è un orgoglio. Lavorare con lui è stato molto bello nonostante la distanza legata alle restrizioni anti Covid. Quando ci siamo incontrati è stato un bel momento perchè si è creata una bella sinergia nella scrittura.

Dardust è un artista a 360 gradi e sono orgogliosa di avere un pezzo prodotto da lui. Ci siamo trovati anche dal punto di vista umano e non solo da quello professionale. Il lavoro con lui è stato molto fluido.»

Come mai hai scelto di pubblicare nell’Ep due cover?

«Considero l’Ep come la conclusione di un percorso. Le due cover durante il programma hanno riscosso un certo successo e mi sembrava carino averle nel disco, per testimoniare la chiusura di un cerchio. Abbiamo scelto “La musica non c’è” perchè è stata una cover molto apprezzata. Poi anche “Gabriel” che è uno dei miei pezzi preferiti. Le ho interpretate con impegno, emozione e dedizione e ci tengo molto.»

Puoi già svelarci qualcosa riguardo i tuoi prossimi impegni?

«Ci stiamo lavorando. Concerti veri e propri probabilmente no, ma forse ci saranno delle aperture di live di altri artisti. Ci saranno poi instore e di sicuro farò uscire anche un nuovo singolo.»

Foto di Claudia Comoni

Ti potrebbe anche piacere
Cat Stevens

5 curiosità su Cat Stevens

In occasione del compleanno di Cat Stevens, il raffinato cantautore britannico, vogliamo aprire la giornata dedicando a lui…