DJ JAD E WLADY: “NON BISOGNA FARE MUSICA CON L’IDEA DI SCRIVERE UNA HIT!”

Dj Jad e Wlady, fratelli pionieri dell’hip-hop italiano, per la prima volta insieme con il singolo “Tonight Mon Amour”! Per l’occasione coinvolti due guest d’eccezione, ovvero Il Cile e Katia Ricciarelli.

Dj Jad e Wlady

Il co-fondatore degli Articolo 31 e il fratello producer propongono così un brano energico, dal ritmo incalzante e ricco di good vibes. Una ventata di allegria, libertà e… voglia d’estate.

Dj Jad e Wlady intervista

Come è nato il brano?

«Non avendo mai collaborato insieme, ci siamo uniti per dare vita non solo a un disco, ma a un vero e proprio progetto nel quale abbiamo coinvolto una serie di piccoli e grandi artisti. Siamo contentissimi perchè con noi ci saranno tanti amici.

Il brano nasce da un nostro desiderio. Fin da bambini avevamo il sogno che una cantante lirica si esibisse su una nostra canzone, su una base realizzata da noi, che ci rappresentasse grazie a un vestito musicale adatto. Abbiamo pensato a Katia Ricciarelli, una voce celestiale. Abbiamo avuto la fortuna e l’onore di averla nel nostro progetto insieme a Il Cile con cui Wlady aveva già lavorato in Maria Salvador

Com’è lavorare con Katia Ricciarelli?

«Katia è formidabile. A prescindere dalla vocalità ha una forza mostruosa! È incredibile la sua capacità di coinvolgere le persone che lavorano con lei a un progetto. Per esempio quando abbiamo girato il video è stato uno spasso. Lei è una persona che ama mettersi in gioco. Questa collaborazione tra noi Katia e Il Cile è stata azzeccata in tutto. Lei si è messa subito a disposizione e ha partecipato con entusiasmo. E’ un’artista a cui non piace stare ferma, ma che cerca sempre nuove strade divertendosi e sperimentando. In questo ci assomiglia molto. Quando troviamo artisti che hanno questa attitudine il gioco è fatto!»

Molto bello l’effetto celestiale della voce di Katia con il graffio rock di Lorenzo.

«Il connubio è stato semplice, ma il risultato è una bomba, una magia! È come se questa canzone fosse nata per noi quattro. È come se avessimo già collaborato tutti insieme.»

La volontà di unire più mondi musicali è sempre stato un punto forte della vostra carriera…

«Abbiamo sempre sperimentato e ci siamo rinnovati giorno dopo giorno. Non riusciremmo mai ad ascoltare un album uguale dall’inizio alla fine. È giusto esprimere le proprie emozioni. Non importa se queste sono goliardiche o più riflessive. La musica deve trasmettere quello che siamo.

Questa continua ricerca si vedrà anche nel progetto a cui stiamo lavorando. Si intitolerà Alboom! Sarà un’esplosione di positività e un arcobaleno pieno di colori.»

Ci potete anticipare qualcosa?

«Saranno 16 o 17 tracce, ma potrebbero essere di più perchè ne stanno nascendo altre. A fine settembre uscirà un nuovo singolo nostro. Un featuring con J-Ax! Un ritorno dove tutto iniziò tanto tempo fa.»

Dj Jad e Wlady

Esiste una formula per creare una hit o un tormentone?

«Non c’è una chiave per creare un tormentone. Nel nostro caso noi facciamo musica innanzitutto per appagare il nostro cuore. Non bisogna fare musica con l’idea di scrivere una hit! Sarà poi la gente a decretare se un brano ha le carte in regola per esserlo! Ogni brano che abbiamo fatto anche in passato non partiva dall’idea di trasformarlo in una hit. È la gente che premia un artista.»

Il lockdown ha modificato il vostro approccio alla produzione musicale?

«Noi abbiamo degli home studio e durante il periodo più buio del Covid ci siamo concentrati sulla produzione scambiandoci spesso i provini dei pezzi. Ci siamo un po’ estraniati da quello che stava succedendo.

Poi una volta che abbiamo avuto la possibilità di incontrarci con i ragazzi del team ci siamo scambiati le idee. Stare rinchiusi un anno è stata una sfortuna, ma ci ha dato la possibilità di lavorare con tranquillità ai nostri progetti.

Un artista quando è in fase creativa si isola da tutto, quindi non è andata così male e non ha cambiato il nostro modo di fare musica.»

Simone Zani
Simone Zanihttp://www.stefanofisico.it
Speaker radiofonico, musicista e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali. Segue come inviato il Festival di Sanremo dal 1999 e l’Eurovision Song Contest dal 2014 oltre a numerose altre manifestazioni musicali. In vent’anni ha realizzato oltre 8.000 interviste con personaggi del mondo della musica, dello sport e dello spettacolo. Nel 2020 ha pubblicato il romanzo "La Festa di Don Martello".

Seguici

Latest

WILLIE PEYOTE: “SE SEI UN GUASTATORE COME PUOI ESIMERTI?”

Per i bookmaker sarà la rivelazione di questo Festival con la sua “Mai dire mai (la locura)”. Per la prima volta a...

LORDE, DOPO TRE ANNI DI SILENZIO IL RITORNO CON “SOLAR POWER”

Dopo aver portato al successo, ancora minorenne, brani come “ROYALS” (2 volte platino in Italia che le ha regalato le prime posizioni...

MAX GAZZÈ E IL NUOVO ALBUM “LA MATEMATICA DEI RAMI”

La conferenza stampa di Max Gazzè e della Magical Mystery Band, è avvenuta tra domande e canzoni del nuovo album “La Matematica...

GIO EVAN: “METÀ MONDO È L’INCONTRO CHE AVVIENE TRA LO SPIRITO E IL CORPO”

Nuovo singolo per Gio Evan. L'artista, dopo il 23° posto a Sanremo e la pubblicazione dell'album “Mareducato”, è tornato con il brano inedito “Metà Mondo”

“1920”, ACHILLE LAURO E IL VECCHIO CHE DIVENTA NUOVO

Si intitola "1920 - Achille Lauro & The Untouchable Band", il nuovo disco dell'eclettico artista romano, un geniale come back nel passato tra swing, jazz, abiti gessati, piume di struzzo e paillettes