DYLAN DOG: OMAGGIO A VASCO ROSSI, TRE EPISODI DEDICATI A TRE STORICI BRANI

Sally, Albachiara, Jenny è pazza, tre storiche canzoni di Vasco Rossi, al centro di tre storie di Dylan Dog pubblicate a giugno, luglio e agosto

Vasco Rossi Dylan Dog Copertina

Dylan Dog omaggia Vasco Rossi. Grazie all’inedita collaborazione tra uno degli artisti italiani più amati di sempre e Sergio Bonelli Editore, per la prima volta nella sua storia l’Indagatore dell’Incubo sarà protagonista di un ciclo di tre episodi ispirati a tre celebri canzoni del rocker di Zocca: Sally, Albachiara, Jenny è pazza.

L’appuntamento andrà a scandire l’estate 2021. Un evento che permetterà ai fan del cantante di ingannare l’attesa delle nuove date del tour di Vasco (riprogrammato per il 2022) e che si inserirà per Sergio Bonelli Editore nell’ambito delle celebrazioni degli 80 anni della Casa editrice, che festeggia così anche il celebre personaggio creato da Tiziano Sclavi.

Per l’occasione, la sceneggiatura degli albi è stata affidata a tre delle autrici di punta della scuderia di via Buonarroti: Paola Barbato, Gabriella Contu e Barbara Baraldi, che hanno dato un’interpretazione personale alle emozioni suscitate in loro dalle parole e dalla musica per trasferirle a pieno titolo nel mondo di Dylan Dog.

Corrado Roi, Sergio Gerasi e Davide Furnò hanno visualizzato il tutto con la loro arte. Gigi Cavenago e Fabrizio De Tommaso hanno illustrato le copertine.

DYLAN DOG: OMAGGIO A VASCO ROSSI

Al centro dei tre episodi che terranno banco sulla serie regolare di Dylan Dog per le uscite di giugno, luglio e agosto vi saranno l’ineffabile mondo interiore dell’Indagatore dell’Incubo, quella sensibilità, quei sentimenti, quegli smarrimenti che hanno contribuito a renderlo tanto amato dai lettori.

Ogni albo si ispirerà a una canzone di Vasco Rossi e a una delle sue muse e avrà una duplice copertina: una regolare da un lato e, sull’altro lato, una speciale cover da collezione che vedrà l’atteso incontro tra il Blasco e Dylan Dog.

Per l’occasione, ogni albo avrà una foliazione speciale e sarà arricchito da 16 pagine extra che conterranno una speciale intervista di Luca Crovi a Vasco, i testi delle canzoni cui si ispira l’episodio, l’editoriale di Michele Masiero e, nel primo albo, anche uno scritto di Tiziano Sclavi e uno di Davide Bonelli.

A inaugurare il progetto editoriale sarà proprio Sally, in uscita il 30 giugno: una storia d’amore e ossessione, in bilico tra emozioni, memoria, morte e follia, come nella miglior tradizione dell’Indagatore dell’Incubo, firmata da Paola Barbato e dal Maestro delle Ombre Corrado Roi.

Tutti e tre gli albi, curati da Roberto Recchioni, saranno come sempre disponibili in edicola, in fumetteria e sul sito di Sergio Bonelli Editore.

PROGETTO EDITORIALE

SALLY – scritto da Paola Barbato e disegnato da Corrado Roi – dal 30 giugno

ALBACHIARA – scritto da Gabriella Contu e disegnato da Sergio Gerasi – dal 30 luglio

JENNY – scritto da Barbara Baraldi e disegnato da Davide Furnò – dal 31 agosto

Vasco Rossi Dylan Dog Copertina

PAROLA AI PROTAGONISTI

“Ho sempre amato la sintesi e i fumetti in questo son perfetti: il racconto si dipana per immagini e poche parole ma quelle che bastano a farti capire un mondo intero di cose. Il mio percorso direi che va da Nembo Kid a Tex Willer per arrivare fino a Dylan Dog, il più colto, raffinato e impegnato, il suo mondo visionario mi ha affascinato. Ancora oggi è per me un mito e sono strafelice di incontrarlo. A proposito, da Dylan Dog sono passato direttamente ai libri di filosofia.”

Così spiega Vasco Rossi. Prosegue Tiziano Sclavi.

“Una volta ho fatto un sogno. Di solito i miei sogni sono incubi paurosi e disperati, ma quello, caso più unico che raro, era felice. Non ricordo come si svolgeva, so solo che a un certo punto cantavo “Voglio una vita spericolata”. Era indubbiamente un segno. Segno che qualcosa di Vasco mi era entrato nel profondo.”

Aggiunge Michele Masiero, Direttore Editoriale di Sergio Bonelli Editore.

“È curioso come gli aggettivi che si possono usare per Vasco e per Dylan siano facilmente intercambiabili tra i due: ribelle, insofferente agli schemi, determinato eppure fragile, disilluso eppure vitale. Insomma, umano, molto umano. Inevitabile, quindi, che fossero destinati a incontrarsi.”

Simone Zani
Simone Zanihttp://www.stefanofisico.it
Speaker radiofonico, musicista e collaboratore di diverse testate nazionali e internazionali. Segue come inviato il Festival di Sanremo dal 1999 e l’Eurovision Song Contest dal 2014 oltre a numerose altre manifestazioni musicali. In vent’anni ha realizzato oltre 8.000 interviste con personaggi del mondo della musica, dello sport e dello spettacolo. Nel 2020 ha pubblicato il romanzo "La Festa di Don Martello".

Seguici

Latest

YOUNGGUCCI: “NELLA TRAP BISOGNA ESSERE AL 100% SE STESSI”

Younggucci è il nome d'arte di Gabriele Brienza, nato a San Giovanni Rotondo nel 1998. L’artista nasce in...

5 CURIOSITA’ SU…EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA

Ecco 5 curiosità su Emanuele Filiberto di Savoia, il principe e personaggio televisivo che vediamo nella giuria della ventesima edizione di Amici.

5 CURIOSITA’ SU…LORENZO FRAGOLA

Ecco 5 curiosità su Lorenzo Fragola, il talentuoso cantante siciliano, diventato famoso grazie ad XFactor, che il 26 aprile compie 26 anni....

EMIS KILLA ANNUNCIA LA TRACKLIST DI KETA MUSIC VOL.3

In attesa dell’uscita di “Keta Music vol.3”, il nuovo mixtape fuori da venerdì 23 luglio, Emis Killa ha svelato la tracklist del...

THE FRENCH FRIES: “SIAMO L’UNIONE DELLE NOSTRE ESPERIENZE”

I The French Fries sono Danilo Tasco e Mia Meneghini. Lui già noto musicista e produttore (Negramaro), lei danzatrice e coreografa: due...