DANTI FESTEGGIA IL COMPLEANNO CON DUE NUOVI SINGOLI: “WENDY” E “NOI FACCIAMO”

14 Condivisioni
14
0
0

Un giorno speciale per DANTI, che spegne le candeline e accende la musica: arriva oggi su tutte le piattaforme digitali NOI FACCIAMO + WENDY (Elektra Records/Warner Music Italy),il nuovo EP del rapper top player del roster di MK3, agenzia guidata dall’Avv. Manager Angelo Calculli -che cura, tra gli altri, gli interessi di Achille Lauro, Boss Doms, Elenoir.

Noi Facciamo + Wendy

NOI FACCIAMO + WENDY, il sorprendente regalo di DANTI ai fan per celebrare il compleanno con la musica giusta: due brani inediti per condividere con loro l’entusiasmo di un nuovo progetto artistico e festeggiare a tutto flow.

Partenza esplosiva con NOI FACCIAMO insieme a J-AX e Tommi: un super inno alla voglia di pensare con la propria testa, come afferma DANTI. Reinterpretazione fedele di Cosa Facciamo, brano del ’97 dei Porno Riviste, il pezzo è carico di punchline, giochi di parole e arricchito da sonorità punk/rock riadattate in chiave moderna. 

“Nella mia testa è proprio come un film di Stanley” e in effetti in WENDY – secondo brano contenuto nell’EP – c’è molto dell’immaginario di Shining, capolavoro cinematografico di Kubrick. In due minuti e ventidue DANTI tratteggia con linee nette il mondo di oggi, in cui business e apparenze mettono in cantina i rapporti umani.

Una produzione estremamente curata per un viaggio fronte/retro nella testa di DANTI, un EP che in sole due tracce sa spaziare tra i colori di sound diversi ma ugualmente irresistibili. I mille mondi di NOI FACCIAMO + WENDY sono sintetizzati e racchiusi magistralmente nell’artwork del progetto, un patchwork di immagini che, tra una Olivetti e Anthony Hopkins, identifica i personaggi e i topic di questo spaccato dell’universo dantiano.

Ti potrebbe anche piacere
Massimo Ranieri

“QUI E ADESSO” C’E’ SEMPRE MASSIMO RANIERI

Diciassette brani, di cui cinque inediti e dodici riletture di alcuni pezzi della primissima ora. "Qui e adesso" è il nuovo album di Massimo Ranieri, un lavoro in cui passato e presente del performer napoletano si incontrano a metà strada tra canzone popolare e canzone d'autore.