Corey Taylor degli Slipknot ha soccorso un fan durante un concerto

1 Condivisioni
1
0
0

Lo scorso 11 aprile, durante un concerto tenutosi a Winnipeg (Canada), il frontman degli Slipknot Corey Taylor ha interrotto l’esibizione della band per consentire ai paramedici di prestare soccorso ad uno dei loro fan rimasto ferito nella zona antistante il palco.

Un altro fan presente all’evento ha documentato tempestivamente quanto accaduto, pubblicando un video su YouTube in cui si sente il chitarrista statunitense che invita a folla a fare spazio intorno al ragazzo ferito. Infine, ha esortato il pubblico a fare un appluso ai medici presenti nella venue, dichiarando: “Fate un bell’applauso per i medici… Assicuriamoci che escano. C’è un percorso delineato proprio qui. Non appena saranno al sicuro ricominciamo questa fottuta cosa. Va bene? Va bene. Dovremmo farla al top? Va bene. Fatelo al top. Siete pronti!?

Giusto due mesi fa, Corey Taylor aveva dichiarato in un’intervista rilasciata a Fox News, che sperava non successe mai qualcosa di simile a quanto accaduto durante l'”Astroworld Tour” di Travis Scott: “Si tratta di una di quelle situazioni che ti spaventano immensamente, in quanto senti una forte responsabilità legata al tuo ruolo. L’ultima cosa che vuoi che succeda è che si faccia male qualcuno tra il tuo pubblico. Come band e come tour prometer, abbiamo sempre cercato di garantire la sicurezza dei nostri fans durante i live. Persino anni fa, quando eravamo un po’ più scapestrati sul palcoscenico, ci assicuravamo di fermare la performance nel caso in cui uno dei nostri supporter si fosse sentito male. La sicurezza è la priorità assoluta“.

Per chi non lo sapesse, durante lo Houston Music Festival, tenutosi lo scorso novembre ed organizzato dallo stesso Scott, persero la vita 10 persone, inclusi un bambino di 9 anni e due adolescenti. L’incidente ha fatto sì che il rapper statunitense diventasse oggetto di critiche e accuse, specialmente perché ai suoi concerti in passato erano già avvenuti incidenti meno gravi e, a detta di molti, persino incoraggiati dal suo atteggiamento sul palco.

Secondo le prime ricostruzioni della polizia, durante la data texana dell’Astroworld il pubblico avrebbe iniziato a spingere e schiacciarsi verso la zona vicino al palco. Alcune persone, ritrovarsi ammassate al punto di non riuscire più a respirare, sarebbero svenute causando panico e preoccupazione generale per l’accaduto.

Un caso non troppo lontano da quanto ha vissuto in prima persona Taylor degli Slipknot, è quello di Billie Eilish: il 5 febbraio, durante la data dell’Happier Than Ever World Tour di Atlanta, in Georgia, aveva interrotto il proprio concerto per soccorrere un fan in piena crisi respiratoria.La popstar fortunatamente non aveva esitato nemmeno per un attimo fin dal primo momento, offrendo aiuto ad uno spettatore impanicato.

L’hanno aiutato ad uscire dalla folla, assicurandosi che stesse bene“, ha dichiarato una fan presente alla State Farm Arena di Atlanta. “Dopodiché, Billie ha chiesto a tutti di fare un passo indietro e di fare spazio a tutti. All’improvviso la gente ha iniziato a chiedere un inalatore, un’altra ragazza stava cercando di respirare con fatica. Billie ha fermato tutto”.

Vedere musicisti del calibro di Corey Taylor e Billie Eilish aiutare i propri fan durante un concerto, specialmente in un contesto enorme come quello delle arene, mostra un’empatia e un grande rispetto verso la totale sicurezza del proprio pubblico. Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, l’obiettivo per ogni artista è quello di tornare a suonare in piena sicurezza, garantendo serenità e la possibilità di godersi tanta buona musica dal vivo.

Ti potrebbe anche piacere
Tancredi

5 curiosità su Tancredi

Nuova settimana e nuove curiosità. Dopo sette giornate al femminile dedicate alle artiste presenti sul palco di Campovolo…