tiktok

Tutte le canzoni che TikTok ha riportato in classifica

4 Condivisioni
4
0
0

Che ci piaccia o no è inutile negarlo, TikTok è ormai diventato uno dei protagonisti indiscussi nell’industria musicale, strumento fondamentale per il marketing e la promozione dei nuovi talenti… Ma anche per la sua capacità di riportare in auge quelle hit che potremmo definire Old but Gold che le nuove generazioni probabilmente nemmeno conoscevano fino a pochissimi anni, mesi, settimane o giorni fa.

Riunirle tutte tutte in un solo articolo sarebbe impossibile, probabilmente vi terremmo qua per una giornata intera, vogliamo però provare a fare una raccolta delle canzoni che, proprio grazie a dei trend andati virali su TikTok, sono tornate a scalare le classifiche e riacquisire il successo che avevano una volta. Tra vecchie e nuove generazioni c’è sempre un po’ di conflitto, ma la musica riesce sempre a superare ogni barriera no? Questa ne è sicuramente una prova!

Siete pronti a cantare per l’intero articolo leggendo le frasi di ogni canzone che stiamo per elencarvi? E allora via al karaoke (tranquilli, non vi giudicheremo, divertitevi!).

It’s All Coming Back To Me Now, Céline Dion (1996)

“Baby, baby, baby, when you touch me like this and when you hold me like that”.

É stata scritta da Jim Steinman ispiratosi alla meravigliosa storia di Emily Brontë Cime Tempestose. La canzone, proprio come la storia a cui si ispira, ha un passato non poco travagliato. Inizialmente il brano fu registrato da un gruppo tutto al femminile, formato dallo stesso Steinman, le Pandora’s Box.

In seguito attraversò dei problemi legali con Meat Loaf, che la voleva sua, ma Steinman gli si oppose sostenendo che la canzone dovesse essere cantata da una voce femminile. Dopo essere finiti in tribunale e aver chiuso la causa in favore di Steinman la canzone venne anche registrata da Céline Dion e fu proprio lei a portarla al successo commerciale conquistando la seconda posizione della classifica Billboard Hot 100.

Tornando al successo sui social, la canzone è tornata celebre grazie ad un trend che vede gli utenti trasformarsi nei protagonisti di un musical e, come crisalidi, cambiare abiti diventando vere star con l’inizio del ritornello… Il tutto accompagnato da effetti speciali casalinghi.

Cool For The Summer, Demi Lovato (2015)

“I can keep a secret, can you?Got my mind on your body and your body on my mind
Got a taste for the cherry, I just need to take a bite”
.

Spesso le hit ritornano, ma leggermente modificate, come in questo caso. Cool For The Summer di Demi Lovato, singolo estratto dal suo quinto album di studio Confident, diventa virale sul social con il classico balletto in pieno stile TikTok con una versione “Nightcore” velocizzata. Forse scoprite solo ora infatti che stavate ascoltando una canzone di Demi Lovato e non di una Chipette (i Chipmunks al femminile, le Spice Girls roditrici).

Nonostante non sia la versione originale anche la cantante sembra apprezzare il ritorno in voga di una di quelle che sono state le sue canzoni più celebri, tanto da partecipare lei stessa al trend.

American Boy, Estelle ft. Kanye West (2008)

“I’m Liking this American boy (American boy) My guy pretty like a girl and he got fight stories to tell I see both sides like Chanel See on both sides like Chanel”

Canzone iconica, non importa quanti anni tu abbia, è impossibile non conoscerla. La versione andata virale su TikTok però, oltre che velocizzare il tempo, vede il mashup della fine del ritornello con un’altra canzone, Chanel di Frank Ocean. Quindi non una ma ben due canzoni riportate nella memoria degli utenti!

Anche in questo caso accanto al ritorno di fiamma un classico balletto (appreziamo l’impegno nel montaggio di questo video in particolare).

@happykelli

Reply to @sophiacorgi i really do be 😜 #crocs #heels dc: @Matt

♬ American Boy omg – speed songs in my heart 💌

Someone To You, Banners (2017)

“I just wanna be somebody to someone, oh, I wanna be somebody to someone, oh, I never had nobody and no road home, I wanna be somebody to someone”

Serotonina pura fatta a canzone! Il brano è tornato celebre grazie a TikTok durante il periodo del primo lockdown, forse proprio grazie alle emozioni che la sua strumentale, accompagnata alle parole, riesce a trasmettere. La canzone è un singolo estratto dal secondo EP Empires on Fire di Banners e non è altro che la dichiarazione del volersi impegnare in una relazione amorosa… Ma come i più grandi dicono, la musica ognuno la interpreta come vuole.

Quando fu pubblicata non raggiunse le classifiche, ma tutto cambia appunto nel 2020 grazie a TikTok e al suo utilizzo in un film prodotto da Netflix. Michael ha voluto ringraziare i suoi nuovi fan per aver riportato la sua canzone nelle classifiche realizzando un video che racchiude tutti i migliori video che hanno utilizzato quel suono.

Dreams, Fletwood Mac (1977)

Il singolo è tratto dall’album del Rumours, nonché il vinile più venduto del 2020 (e forse la viralità del singolo su TikTok ha aiutato un po’ in questo). Dreams diventa l’unico singolo della band a raggiungere la vetta della classifica di vendita negli Stati Uniti ed è sicuramente il loro brano più celebre, anche grazie alle numerose cover che artisti e colleghi hanno fatto.

Colui che ha riportato il brano nelle classifiche è Nathan e la storia di questo video, banalmente semplice, è quasi emozionante. La sua macchina si era fermata e non riusciva, in pieno lockdown, ad andare al lavoro ma questo non lo ha fermato. Ha preso il suo longboard e, bevendo un succo al mirtillo, si è diretto a lavoro trasmettendo a chi lo guardava enorme felicità e spensieratezza.

Non solo Nathan ha reso famosa nuovamente una bellissima canzone ma anche convinto i membri della band ad aggiungersi a TikTok.

@420doggface208

22secs of Vibes 1yr ago today thx you all for what has come from this video the love,support,smiles,strength it brought out in others #thanks #tiktok

♬ Dreams (2004 Remaster) – Fleetwood Mac

I’m Just a Kid, Simple Plan (2002)

“I’m just a kid and life is a nightmare, I’m just a kid I know that it’s not fair”

Finalmente anche i più giovani arriveranno a conoscere Simple Plan grazie al trend andato virale nella primavera del 2020. La #ImJustaKidChallenge chiedeva agli utenti di TikTok di ricreare, ormai cresciuti, una foto di quando erano piccoli mostrando le differenze tra presente e passato.

La canzone è il singolo di debutto dei Simple Plan il 19 febbraio del 2002 e ha conquistato, proprio grazie alla sua recente popolarità, il disco di platino RIAA, ben 18 anni dopo la pubblicazione. I’m Just a Kid parla di tutti i “bambini” che hanno passato un’infanzia difficile quando si sentivano soli, poco considerati e incompresi ed è stata utilizzata come colonna sonora di alcuni film tra cui Una Scatenata Dozzina.

@elinameng

15 years ago… i think my kick got higher🧐? n hair got longer 👍 #MartialArts #kungfu #wushu #justakid #siblings @imstanminaa

♬ I’m Just a Kid – Simple Plan

Where’s The Love?, Black Eyed Peas (2003)

Vi sarà familiare il beat che apre il brano forse, un po’ meno le parole, ma vi consigliamo fortemente di leggerle, soprattutto nella situazione che il mondo (in particolare l’Ucraina) sta affrontando in questo momento. Mai come adesso il testo di questo brano diventa attuale.

Persone che uccidono persone che muoiono. Bambini che soffrono, li sento piangere. Puoi mettere in pratica ciò che predichi? Porteresti di nuovo l’altra guancia? Mamma, mamma, mamma, dicci cosa diavolo sta succedendo. Non possiamo andare tutti d’accordo? Padre, padre, padre aiutaci. Manda una guida dall’alto. Perché la gente mi ha preso, mi ha messo in discussione“.

Il brano divenne già celebre prima di queste settimane grazie appunto al suo iconico beat iniziale ma, nelle ultime settimane, gli utenti hanno iniziato ad usare il suono e a fare cover del brano in sostegno alle vittime del paese ucraino.

Ti potrebbe anche piacere