Irama

Irama ri-conquista il Forum

1 Condivisioni
1
0
0

Il ritorno di Irama al forum dopo 5 anni è stato un grande successo, frutto di una sempre più maturità artistica del cantautore.

La prima volta che ho conosciuto Irama è stato in occasione di una intervista “on the road” ai tempi in cui collaboravo con Billboard.

Una chiacchierata piacevole in cui ricordo che mi avesse colpito la sua consapevolezza di ciò che avrebbe voluto fare “da grande”.

Era il 2018, fresco vincitore della diciassettesima edizione di “Amici” e in attesa del suo primo Forum, che avrebbe poi fatto il 5 Aprile 2019 dopo la partecipazione al festival di Sanremo con il brano “La ragazza dal cuore di latta”.

Quest’ultimo è stato uno dei brani che ieri ha fatto cantare un Forum sold out e che aveva voglia di vivere di musica, e di tutto ciò che Irama avrebbe potuto dargli.

Ho cercato di essere particolarmente attento a tutto, alla scaletta, a come Filippo vivesse quel palco, agli ospiti che hanno voluto condividere con la data milanese, alla scenografia, e ai suoi fan, che per due ore non hanno smesso di sostenerlo neanche un secondo.

Accompagnato da Giulio Nenna ( piano e chitarra ), Francesco Monti ( chitarra ), Maurino Dellacqua ( basso) , Ernesto Lopez “Cuba” ( batteria) , Oumy N’Diaye e Ariane Diakite ( cori), Il concerto si è aperto con “Sono fragile” un brano tratto dal suo ultimo album “Il giorno in cui ho smesso di pensare” per poi passare alla sua super hit “Mediterranea”, “Cinque Gocce” e “Como te llamas” dove è salito sul palco il primo dei vari ospiti, Willy William.

Oramai è diventato abbastanza normale la presenza di artisti con cui si è collaborato e anche in questo caso, ad alternarsi sul palco insieme a Filippo ci sono stati Shablo, Lazza, Sfera Ebbasta,e Epoque. Nel caso del di Sfera, come ho anche documentato su una storia del mio profilo Ig, c’é stato il “panico totale”, in assoluto il duetto più apprezzato.

Sicuramente i momenti più caldi e coinvolgenti da parte del pubblico sono stati su Arrogante, Luna Piena, Mediterranea, Nera, e Ovunque Sarai. Personalmente le interpretazioni che mi sono arrivate di più e in cui ho apprezzato maggiormente Filippo sono state “Milano” accompagnato alla chitarra e voce da Francesco Monti, e “Baby – Capitolo XI”, e il motivo credo che sia dovuto al fatto che trovo che per Irama questa sia una dimensione in cui esca davvero al 100% il suo talento e i suoi miglioramenti fatti in questi anni sotto il punto di vista canoro e di performer.

Certo, ora chi legge questa articolo potrà pensare al fatto che avendo stima e affetto nei confronti dell’artista, questo condizioni il mio giudizio, e invece no. Se il concerto fosse stato al di sotto delle mie aspettative lo avrei scritto, perché al di la dei rapporti personali, credo sia giusto dire una cosa se ha funzionato, oppure no, nella massima oggettività, e in questo caso è giusto dire che il concerto è stato un grande successo.

Di conseguenza il mio personale consiglio per coloro che in queste prime date lo fossero perso, di poter recuperare con quelle estive che trovate qua sotto, insieme alla scaletta completa del concerto.

Alla prossima e ovviamente continuate, o iniziate a seguirci sui nostri canali , è cosa buona e giusta .

Sogno fragile

Mediterranea

Cinque Gocce

Como te llamas ft. Willy William 

Goodbye al Piano con Shablo

Una cosa sola ft. Shablo 

Luna piena

Colpiscimi ft. Lazza 

Eh mama eh 

Una lacrima ft. Sfera Ebbasta 

Giovani

Bella e rovinata

Crepe

Un giorno in più 

Bazooka

Dedicato a te 

Yo quiero amarte

È la luna

Moncherie ft. Epoque 

Nera 

La ragazza con il cuore di latta

Milano con Francesco Monti

Arrogante

Ovunque sarai

Baby – Capitolo XI 

La genesi del tuo colore – in acustica

Ti potrebbe anche piacere