7 graphic novels musicali imperdibili

Raccontare la storia di un artista tra parole e immagini non è mai semplice. Ecco alcuni degli esempi meglio riusciti.
1 Condivisioni
1
0
0

I titoli che hanno deciso di raccontare la storia di un artista attraverso una graphic novel sono davvero tanti. Abbiamo provato a fare una selezione accurata di alcune delle più interessanti degli ultimi 10 anni. Tra freschissime novità (da Freddie Mercury ai Måneskin) e piccoli cult (come il progetto di Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti), ecco alcune graphic novels musicali che non possono mancare nella vostra liberia.

Pinguini Tattici Nucleari – “Pinguini Tattici Nucleari a fumetti”

La copertina del primo lavoro a fumetti dei PTN (2020)

Una storia deliziosa in cui i nostri Riccardo Zanotti, Lorenzo Pasini, Elio Biffi, Nicola Buttafuoco, Simone Pagani e Matteo Locati assumono la loro “vera” natura. La trama è di per sé rocambolesca, in quanto racconta l’impresa di sei mammiferi che vivono in una casetta assieme ad un gruppo di personaggi alquanto bizzarri. Tutto gravita intorno alla figura del Professor Le gentil, ma quando uno dei suoi strampalati congegni smette di funzionare a dovere, i sei pinguini si ritrovano catapultati nelle loro stesse canzoni. I pezzi in questione sono quelli contenuti nell’album del 2019 “Fuori dall’Hype“, uscito per Sony Music e che ad oggi vanta oltre 25 milioni di streams. Uno dei brani più interessanti menzionati nel fumetto è sicuramente “Irene“, contenuta nel precedente progetto “Gioventù brucata” che vanta oltre 11 milioni di streams complessivi.

Davide Toffolo – “Cinque allegri ragazzi morti

La copertina della graphic novel “Cinque allegri ragazzi morti” (2011)

La voce dei Tre Allegri Ragazzi Morti è anche un abile fumettista. Uno dei suoi primi lavori risale al 2011, quando uscì la graphic novel “Cinque allegri ragazzi morti“. I protagonisti del racconto sono proprio cinque ragazzi zombi, intrappolati da un sortilegio sulla soglia del passaggio alla maturità. Nella sua opera, Davide Toffolo intreccia il mondo del fumetto o quello dell’alternative rock, parole ed immagini e prova a dare voce a una generazione disorientata, in bilico tra paure ed inscurezze, in perenne ricerca di sé stessi e della propria identità.

Fast Animals & Slow Kids – “Come reagire al presente

L’artwork della graphic novel dei FASK (2020)

Un altro grande gruppo della scena indie-pendente italiana ha scelto di raccontarsi per la prima volta in una graphic novel, che ne riassume la storia, le canzoni e i retroscena. La band perugina è reduce dalla pubblicazione dell’ultimo disco “È già domani” (2021) e attualmente è impegnata con un tour nei club. Il loro viaggio a fumetti vuole soprattutto ripercorrere la traiettoria personale e musicale di un gruppo che ha mosso i primi passi nel mondo della musica nel lontano 2008.

Scritto da Lorenzo La Neve e Giacomo Taddeo Traini e disegnato da un team di cinque illustratori (lo stesso Taddeo Traini, Mattia “Drugo” Secci, Alessandra Marsili, Zeno Colangelo e Jacopo Starace), la sua copertina ci risulta familiare dato che porta sempre la firma di Daivde Toffolo, grande amico della band.

Vivek Tiwary – “Il quinto Beatle. La storia di Brian Epstein

Una graphic novel che ripercorre la vita del primo e unico manger dei Fab Four

Un progetto a cura di Viek Tiwary (produttore di “American Idiot” dei Green Day e de “La famiglia Addams“) che vuole rendere giustizia allo storico manager dei Beatles: Brian Epstein. Nella graphic novel viene ripercorsa la vita dell’imprenditore e confidente di Paul, George, John e Ringo. Epstein fu un vero e proprio visionario, perchè credendo e scommettendo nei quattro musicisti di Liverpool, trasformò le regole del pop e di un intero business. Tuttavia, il fumetto prova ad esplorare anche il lato più oscuro di Brian, che prima di tutto era un’anima davvero tormentata, consumata dall’ambizione e dal desiderio di successo.

Il quinto Beatle” vanta i disegni di Andrew C. Robinson (“Dusty Star“, “Starman“) e di Kyle Baker (“Perché odio Saturno“, “Plastic Man“), ma anche due prefazioni speciali: una scritta dall’artista beat Billy J. Kramer e l’altra dall’ex manager dei Rolling Stones: Andrew Loog Oldham.

Reinhard Kleist – “Johnny Cash: I See A Darkness

Reinhard Kleist rende omaggio ad una delle figure più simboliche della scena country, il “Man in Black” delle classifiche, nonchè una figura particolare e controversa a modo suo. Questa biografia per immagini ripercorre la carriera di Cash fin dalle sue prime sessioni in studio con Elvis Presley, passando per il concerto ne carcere di Folsom e gli ultimi anni prima della porte. Johnny è stato un idolo per diverse generazioni, per via del suo stile anticonformista, per i suoi valori patriottici e per la sua personalità estremamente complessa, a tratti misteriosa.

Tres Dean – “Freddie Mercury: Lover of Life, Singer of Songs”

La copertina della graphic novel dedicata alla vita di Freddie Mercury, in arrivo il 7 luglio

Il 7 luglio 2022 avremo anche una speciale graphic novel dedicata ad una vera leggenda della musica: Freddie Mercury. Cantante, autore, polistrumentista e compositore, il leader dei Queen viene ricordato fin dalla sua infanzia a Zanzibar, senza dimenticare gli anni formativi in Inghilterra, l’incontro con i compagni di band Brian May, John Deacon e Roger Taylor, passando per la scalata al successo e la conquista dell’appellativo di rock star a tutto tondo. La storia di Farrokh Bulsara viene raccontata attraverso le sue stesse parole, grazie al contributo di Tres Dean (autore di “All Time Low Presents: Young Renegades“), e lo descrive esattamente per com’era: amante della vita e cantante di canzoni.

Guia Contassa – “Måneskin. Il rock siamo noi”

La copertina di “Måneskin – il rock siamo noi

Il fenomeno Måneskin è semplicemente inarrestabile e ora ha raggiunto anche il mondo del fumetto. Con 7 dischi di diamante, 161 platino e 37 oro a livello globale, oltre ai quasi 4 miliardi di streaming su tutte le piattaforme digitali, Damiano, Ethan, Thomas e Victoria sono diventati gli italiani più ascoltati al mondo su Spotify nel 2021, anno che li ha visti trionfare prima a Sanremo (con “ZITTI E BUONI“) e poi all’Eurovision Song Contest. La band romana è il ritratto perfetto della sua generazione, che è gender fluid, non accetta compromessi, non ha ha paura ad esporsi su temi all’apparenza scomodi o complessi e crede fermamente nella proprio percorso. Guia Contassa (con le splendide illustrazioni di Sara Rotlich) ne ha ripercorso tutti i momenti salienti: dagli inizi per le strade di Roma all’esperienza da seminifinalisti ad X Factor, fino all’apertura del concerto dei Rolling Stones a Las Vegas.

Ti potrebbe anche piacere
kendrick lamar

Kendrick Lamar: dalle strade al Premio Pulitzer

Kendrick Lamar è partito dalla strada e, rivoluzionando il mondo del rap, è arrivato a vincere il Premio Pulitzer. Questa sera suonerà nella nostra Milano e, per l'occasione, vogliamo ripercorrerne la carriera.