J-Ax Fedez

L’amore non è bello se non è litigarello

Sono tantissime le volte in cui amici colleghi nell’industria dell’intrattenimento hanno avuto degli screzi per poi fare pace. Recentissimo il caso di due rapper milanesi che si sono riuniti riuscendo a mettere da parte l’orgoglio.
1 Condivisioni
1
0
0

Tutto è bene quel che finisce bene! Finalmente J-Ax e Fedez sono tornati assieme, più uniti che mai grazie al rispetto reciproco che hanno (quasi) sempre provato l’uno per l’altro, alla forza della musica e all’amore per la loro città: Milano. Ma che cos’è successo? Non potete non saperlo a meno che, come dicono gli inglesi, abbiate vissuto fino ad ora sotto a una roccia… Ma non vi giudichiamo ed è per questo che ci siamo qui noi!

E già, dopo quattro anni di silenzio, un album assieme, un mega concerto evento a San Siro, l’arrivo di alcuni figli e un litigio senza precedenti (durato quattro lunghissimi anni), i Comunisti col Rolex (cit. all’album) hanno deciso di mettere da parte l’orgoglio e di riunirsi per una nobile causa.

«Abbiamo imparato che è facile lasciarsi le persone alle spalle e che invece per mettere da parte l’orgoglio e tornare a riabbracciarsi anche quando ci si è fatto del male ci vuole coraggio. In questo momento storico dove essere divisi è normale e avere nemici è quasi uno status symbol, archiviare le differenze e focalizzarsi sui momenti belli vissuti insieme forse è la cosa più giusta per vivere un’esistenza serena…“. Sei ore al telefono tra i due amici nel giorno in cui Fedez ha scoperto di avere un tumore (ad oggi sembra andare tutto bene come lui stesso ha detto durante la conferenza stampa tenutasi a Palazzo Reale), l’idea di lavorare su un progetto in sostegno dei bambini con patologie neurologiche complesse dell’associazione TOG (con cui Federico ha già collaborato in passato) e, allo stesso tempo, portare un po’ di musica nella città di Milano.

J-Ax Fedez

Da cittadini artisti innamorati della loro Milano nasce allora «LoveMi» un concerto benefico gratuito che prenderà vita il prossimo 28 giugno in Piazza Duomo. Tanti gli artisti che saliranno sul palco, tutti provenienti dal panorama rap e urban (tra questi Tananai, Rhove, Ariete, Ghali, Mara Sattei e tanti altri) e infine loro due, Fedez e J-Ax, un ritorno in grande stile.

Tra amici c’è sempre un rapporto di amore e odio e, come si suol dire, “l’amore non è bello se non è litigarello“… Il mondo dello spettacolo è infatti costellato di incomprensioni tra amici colleghi e noi vogliamo ricordarvene alcune!

Ci avrete pensato subito tutti a quella volta in cui Amadeus e Fiorello divennero dei meme “grazie” al litigio tra Morgan e Bugo che hanno partecipato assieme al Festival di Sanremo nel 2020. Che succede? Dov’è Bugo? Morgan che fine può aver fatto secondo te dopo che lo hai insultato in Eurovisione? Adesso ci ridiamo su perché da quella scena ne sono uscite delle reaction pic e delle gif epiche ma per Bugo è stato un duro colpo. Il cantante si è trovato (e ancora troppo spesso si trova) in difficoltà per le continue domande riguardo al suo rapporto con Morgan al posto dell’interessamento verso la sua musica… I rapporti sembrano ormai definitivamente rotti tra i due e non ci aspettiamo un ritorno di fiamma come nel caso dei due rapper milanesi.

Potremmo litigare su tutto, anche sullo zucchero nel caffè. Un po’ perché siamo toscani, un po’ perché siamo due teste di c****. Non vorremmo mai fare come McCartney che poi ha rivelato di essersi pentito di non aver mai detto a John Lennon che gli voleva bene” anche i Liftiba hanno avuto i loro litigi, loro stessi lo ammettono. Al momento i rapporti professionali e di amicizia sembrano però più che ottimi! É partito il mese scorso L’Ultimo Girone, l’ultimo capitolo per festeggiare i loro 40 anni di carriera, una chiusura in grande stile per Piero Pelù e Ghigo Renzulli, due nomi che rimarranno per sempre nella storia della musica italiana.

E all’estero? Ci sono così tanti esempi da poter fare che abbiamo quasi perso il conto, ma sono iconici quelli di Lennon e McCartney (come ci ha spoilerato qualcuno nel paragrafo precedente) e di Katy Perry e Taylor Swift. Il motivo del litigio tra le due star dei Beatles? Entrambi scrivevano le canzoni per la band, separatamente, e indipendentemente da chi l’avesse scritta davvero, nei crediti dei brani risultavano sempre entrambi i nomi, cosa che a Paul proprio non andava giù! I due non hanno mai chiarito cosa che invece è successa tra Taylor e Katy.

Due star mondiali che ancora adesso scalano le classifiche ma che nel 2012 non avevano nessuna rivale! L’amicizia tra le due cantanti si è interrotta nel 2013, dopo una dichiarazione di Taylor Swift durante un’intervista in cui dichiarava che Katy Perry avesse tentato di sabotare il suo tour richiamando con sé alcuni ballerini che si stavano preparando a girare il mondo con Taylor. Da quel momento scoppiano i dissing e si pensa che Bad Blood della Swift si riferisca proprio a questo avvenimento a cui Katy Perry rispose con Swish Swish.

La canzone (e soprattutto il video) che sembra sancire il loro riavvicinamento è uscita nel 2019: You Need To Calm Down. Nel video si possono incrociare numerose star internazionali (e anche il ballerino Giuseppe Giofrè, uscito dalla scuola di Amici) e anche Katy Perry che, vestita da Hamburger, si riavvicina quasi incredula ad una Taylor Swift “patatine fritte”… Arriva un abbraccio rappacificatore tra le due donne ignare, nel video, del caos che si crea attorno a loro.

E vissero tutti felici e contenti!

Ti potrebbe anche piacere

Do Your Thang: «La dimensione live ci unisce come collettivo»

I Do Your Thang sono il collettivo che dovete tenere d'occhio, nonchè i nuovi protagonisti della nostra rubrica Artist To Watch. Il portavoce del gruppo (per un giorno) è William Pascal, che ci racconta il percorso e la storia della Gang. Dalla collaborazione con Ensi al nuovo disco "Gang Theory".