spagnoli_featuring

Perché ci piacciono i featuring con gli spagnoli?

Con l’arrivo dell’estate associamo sempre alla musica e al clima un sapore spagnoleggiante. Anche agli artisti italiani piace sempre di più collaborare con colleghi spagnoli, ma come mai?
14 Condivisioni
14
0
0

L’esempio più recente è quello che potete vedere in copertina, la nuova join venture tra Spagna e Italia la abbiamo avuta grazie a Sangiovanni che ha deciso di proporre una nuova versione della canzone sanremese Farfalle (che comunque non vuole nemmeno pensarci di uscire dalla top 50 di Spotify) in spagnolo. Si intitola Mariposas, la traduzione letterale del titolo originale, e vede la collaborazione di Aitana cantautrice classe ’99 con già quattro album all’attivo. Anche Aitana è una giovane promessa della scena spagnola, proprio come Sangio per noi, e diventò nazionalmente celebre nel 2017 dopo aver partecipato ad Operacion Triunfo. Una voce limpida e magnetica che ha conquistato i cuori del pubblico amante del pop.

Insomma un’accoppiata vincente, due giovanissimi artisti, freschi che assieme contano 70 dischi di platino e 22 d’oro. Forse perché è uscita da poco, forse perché nel nostro paese è stata poco pubblicizzata, se n’è parlato molto poco, quella che potremmo già incoronare come hit dell’estate non è ancora entrata nella top 50 dei brani più ascoltata in Italia, al contrario in Spagna è già molto apprezzata con circa 174mila stream al giorno. Dato il successo di Farfalle e il nostro amore per le sonorità latine siamo però sicuri che tra poco scoppierà anche qui.

Sangio in questi giorni scegliendo di duettare con Aitana ci ha fatto riflettere su tutte quelle volte in cui artisti italiani hanno collaborato con i colleghi spagnoli. Forse non c’è una sola risposta a questa domanda e sicuramente è opportuno partire dall’inizio, dal rapporto tra le due nazioni e da quando la musica italiana ha iniziato ad essere apprezzata nel paese Iberico.

Si dice che Italia e Spagna abbiano tantissimo in comune, a partire dalle lingue, spesso quando andiamo all’estero e passeggiamo per strada parlando veniamo infatti scambiati per spagnoli con un “hola” di risposta. Forse è proprio il nostro essere simili sia caratterialmente che culturalmente (anche se certe chicche non ce le imita nessuno) che ci porta ad essere così affiatati… Anche musicalmente!

Gli artisti italiani famosi in Spagna

Non potevamo che partire da lei, la grande Raffaella Carrà, che per gli spagnoli è diventata una stella dalla fine degli anni ’70 conducendo programmi tv e traducendo alcuni dei suoi successi più celebri. La Carrà diventò simbolo di emancipazione e libertà in un periodo in cui la Spagna stava affrontando un periodo caratterizzato da un’importante transizione socio-politica. La showgirl è diventata così iconica nel paese Iberico (e persino in America Latina) da essere apprezzata quasi di più lì che in Italia.

Un’altra cantante italiana che ha conquistato l’America Latina e la Spagna è Laura Pausini, fresca dalla conduzione internazionale dell’Eurovision, spontanea, solare e dal talento immenso. Anche Laura diventa apprezzatissima fuori dalla nostra nazione traducendo brani già editi in italiano fino a diventare giudice di alcuni talent all’estero tra cui The Voice e X Factor.

I duetti più iconici degli ultimi anni

Tornando alla fatidica domanda del titolo, potremmo rispondere con la parola “affinità”, un’affinità potremmo dire storica. Inoltre, indubbiamente, il sogno di ogni artista è quello di raggiungere fama internazionale, quindi cosa c’è di meglio che collaborare con un artista straniero di una nazione molto vicina alla nostra?

Negli ultimi anni abbiamo visto come l’estate sia spesso stata animata da duetti dal sapore latino, il più iconico risale al 2019 e ancora non riesce ad essere scalzato dai brani più ascoltati durante l’estate italiana nonostante, ogni anno, escano sempre più singoli. Stiamo parlando del duetto tra Fred De Palma e Ana Mena in Una Volta Ancora. Questo è stato il duetto che ha fatto conoscere Ana al pubblico italiano assieme a D’estate non vale lo stesso anno e, da quel momento, è diventata di adozione partecipando addirittura al Festival di Sanremo tra i big in gara e pubblicando un brano completamente in italiano entrato, di diritto, tra i tormentoni di questa estate: Mezzanotte.

De Palma non è l’unico che ha collaborato con Ana, anche Rocco Hunt ha deciso di ospitarla nei suoi brani estivi ed insieme hanno fatto scintille conquistando i rispettivi pubblici. Il brano che ha avuto più successo è stato A Un Passo dalla Luna che ha conquistato 6 dischi di platino in Spagna e Italia e addirittura un disco di diamante in Spagna. La collaborazione tra i due non si ferma qui, i due tornano assieme nel 2021 per Un Bacio all’Improvviso, incisa anche in spagnolo come il singolo precedente.

Nonostante l’avventura di collaborazioni tra De Palma e Ana si sia interrotta il rapper non ha smesso di collaborare con artiste latine per tenere saldo il suo nome anche su quel mercato. Dal 2020 collabora infatti con Anitta prima su Paloma e poi con Un Altro Ballo.

Anche Eros Ramazzotti ha collaborato con uno degli artisti pop più apprezzati del panorama latino che ha fatto al fortuna, nel 2017, con la hit Despacito. Assieme a Luis Fonsi ha collaborato sul brano Per Le Strade Una Canzone che è arrivato ad essere apprezzato più dal pubblico spagnolo (data la fama di Fonsi nel loro paese) che da quello italiano.

Insomma non è una novità che i cantanti italiani cerchino collaborazioni con il mondo latino sia nel panorama pop che, ancora di più ultimamente, in quello rap, trap e urban dove i featuring internazionali si stanno diffondendo ancora di più. Quest’anno Sangiovanni ha aperto la strada ma siamo sicuri che presto arriveranno altre collaborazioni internazionali che ci porteranno di nuovo le tanto amate sonorità latine… Chi sarà il prossimo?

Ti potrebbe anche piacere