Rocco Hunt

Rocco Hunt tra rap, hip hop e hit estive

1 Condivisioni
1
0
0

Oggi per Rocco Hunt ed Elettra Lamborghini è proprio nu juorno buono, è infatti disponibile su tutte le piattaforme digitali e in radio il loro nuovo singolo. Trattasi di una hit estiva altamente ballabile e intitolata “Caramello”. Già dai primi ascolti il pezzo è godibile e rimane in testa grazie al ritmo latineggiante e il ritornello a modi cantilena. Questo insolito duo arriva a sorpresa e segna un’altra svolta nel percorso artistico di Rocco Hunt, sintomo questo che l’artista ha mille assi nella manica per stupire il suo pubblico.

Che di stoffa da vendere ne avesse, si era capito sin dal suo esordio musicale avvenuto nel lontano 2011 con la Honiro Label. Originario di Salerno, dopo un’adolescenza trascorsa tra battle di freestyle alla ricerca del proprio stile, Rocco Hunt pubblica il suo primo mixtape intitolato “Spiraglio di periferia”. Questo primo lavoro vantava già collaborazioni con artisti del calibro di Clementino e Ntò e si impone sulla scena hip hop dell’epoca. Nel 2013 arriva la collaborazione con Sony Music e pubblica l’album “Poeta urbano”.

L’anno successivo partecipa al Festival di Sanremo nella sezione “Nuove proposte” con il brano “Nu Juorno Buono” che segna la sua consacrazione al grande pubblico. Trionfando con questa canzone, Rocco Hunt porta sul palco di Sanremo le problematiche della sua terra con un brano prodotto da Ketra.

In poco tempo conquista le classifiche nazionali e arriva a marzo dello stesso anno la pubblicazione del secondo album “’A verità” che contiene tracce feat Clementino, Noyz Narcos, Ensi, Gemitaiz, MadMan, Eros Ramazzotti ed Enzo Avitabile. Una traccia che funziona particolarmente bene di questo nuovo progetto artistico è “Vieni con me” che riecheggerà per tutta l’estate 2014 nelle radio.

Nel 2015 pubblica l’album “SignorHunt” in cui troviamo una prima collaborazione con un’artista come Annalisa. Questo segna solo l’inizio di un modo di lavorare di cui Rocco Hunt capisce il potenziale intuendo che la commistione di una voce maschile opposta a una femminile possa essere la ricetta perfetta per brani di successo.

E se nel 2019 vive un momento di crisi sentendosi smarrito, nell’estate di quello stesso anno pubblica a sorpresa e come riscatto il suo terzo album “Libertà”. All’interno brani realizzati con Achille Lauro, J-Ax e Boomdabash, band con cui l’artista ha collaborato in più di un’occasione.

Negli ultimi due anni, complice anche la pandemia e l’arresto forzato, Rocco ha dovuto sospendere il tour del disco “Libertà” ma non è stato certo in silenzio. Ha sfruttato questo tempo per portare avanti collaborazioni molto fruttuose con artiste internazionali. Così nel 2020 ha conquistato le classifiche duettando con Ana Mena sulle note di “A un passo dalla luna” e nel 2021 invece con “Un bacio all’improvviso”, ennesima hit.

Dopo aver conquistato le classifiche nazionali e internazionali con i suoi singoli estivi, Rocco Hunt torna a novembre 2021 con un nuovo album. Quindici tracce con cui l’artista canta la sua “Rivoluzione” e dà spazio alla sua anima pop, ampiamente conosciuta, riconciliandosi alla sua anima rap. Un lavoro pubblicato con l’intento di tirare le somme dei suoi primi dieci anni di carriera musicale, un disco in cui il rap torna ad avere un ruolo centrale.

E chi pensava che sarebbe rimasto in silenzio in questa bollente estate 2022, si sbagliava. Rocco stupisce ancora una volta reinventandosi in un duetto con Elettra Lamborghini. Musicalmente parlando i due artisti appartengono a generi diversi ma sono riusciti a venirsi incontro coniugando le vibes reggaeton tipiche della Lamborghini con i punti di forza di Hunt. A completare il singolo la voce di Lola Índigo una delle artiste spagnole più amate, famosissima anche in Argentina e America Latina.

Ti potrebbe anche piacere