Independence day

Independence Day: il 4 luglio tra musica e celebrazioni

3 Condivisioni
3
0
0

Il 4 luglio è il giorno dell’Indipendenza degli Stati Uniti, ossia la festa nazionale che celebra il momento in cui nel 1776 le Tredici colonie inglesi si separarono ufficialmente dal Regno di Gran Bretagna di Giorgio III. Una ricorrenza storica che segna l’effettiva nascita degli States e che ogni anno gli americani celebrano in maniera molto sentita.

Per l’Independence day, come viene chiamato in inglese, ci sono una serie di tradizioni da rispettare e momenti di celebrazione pubblica. Ci siamo chiesti cosa rappresenti questo giorno per loro e soprattutto come hanno celebrato e celebreranno questa ricorrenza.

Le manifestazioni avvengono principalmente all’aria aperta e si moltiplicano gli eventi per questa commemorazione che essendo festa nazionale comporta la chiusura anche di uffici pubblici e simili. Il 4 luglio diventa l’occasione per riunire la famiglia, magari ad un pic-nic oppure con un barbecue, tanto amato dagli americani. Altri due momenti fondamentali di questa giornata sono le parate mattutine dove sfilano diverse mostranze della città e i fuochi d’artificio a conclusione della giornata di festeggiamenti.

Ovviamente il dress code impone di indossare il blu, il bianco e il rosso, colori della bandiera degli Stati Uniti. Di queste nuances anche i festoni e le decorazioni che invadono le città e i quartieri. Le celebrazioni più sentite sono quelle di Philadelphia e Washington D.C.

Nella città di Philadelphia questa ricorrenza è sentita più che altrove per il fatto che qui è avvenuta la definitiva approvazione dell’Indipendenza. Per questo motivo i festeggiamenti e le iniziative sono moltissime. Per questo 4 luglio 2022 organizzata nuovamente la parata di rievocazione storica con un nuovo percorso, carri patriottici e sfilata di militari, bande musicali e compagnie di ballo. Ci sarà poi il “Party on the Parkway”, un’area chiusa al traffico adibita interamente per festeggiare in cui i cittadini possono riunirsi e camminare tra bancarelle e stand di cibo. In questa zona anche il concerto di Jason Derulo, Ava Max e Tori Kelly.

Independence Day

Nella capitale federale Washington D.C. protagoniste sono location come il National Mall, ovvero la zona del Campidoglio che si estende fino al Lincoln Memorial. L’area è connotata dalla presenza di monumenti interamente dedicati a personaggi storici importanti per la storia degli Stati Uniti, tra cui anche Thomas Jefferson, uno dei firmatari della Dichiarazione d’Indipendenza. Questo è sicuramente il luogo migliore dove ammirare lo spettacolo pirotecnico che inizia dopo le 21. In loco anche il concerto della National Symphony Orchestra prima dei fuochi, per creare un’atmosfera solenne.  

Per quanto riguarda la musica, numerose le canzoni che nei loro ritornelli e nelle strofe fanno riferimento a questa giornata. Tra i titoli che parlano del 4 luglio per esempio “Born On The Bayou” di Creedence Clearwater Revival, “Darlington County” di Bruce Springsteen e “Justice and Indipendence 85” di John Mellencamp, in cui l’artista celebra la nascita degli States:

He was born on the fourth day of July / So, his parents called him Independence Day / He married a girl named Justice who gave birth to a son called the Nation / And she walked away

Oltre ad essere un momento in cui la musica gioca un ruolo fondamentale, essendo per antonomasia la forma artistica migliore per festeggiare, il 4 luglio è stato celebrato in numerose pellicole e cartoni animati (ovviamente anche nei Simpsons). Tra i film da vedere riguardo questa giornata titoli come “1776”, “Il patriota”, “Nato il quattro luglio” e anche “Lo squalo” che è ambientato proprio durante la celebrazione del giorno dell’Indipendenza, quando fa la sua comparsa il pericoloso animale.

Insomma, il 4 luglio è davvero una ricorrenza molto sentita negli States e ciascuno si organizza per festeggiare la giornata come si deve. Tra concerti, parate e pranzi o cene con amici e parenti gli americani celebrano la tanto cara Libertà ottenuta ormai ben 246 anni fa.

Ti potrebbe anche piacere
irama

5 curiosità su Irama

Questa mattina vogliamo partire con Irama, nome d’arte di Filippo Maria Fanti, il talentuoso cantante vincitore della diciassettesima…