Hugo
Photo by Greta Farnedi on Unsplash

Autumn Music Drinks: l’Hugo

1 Condivisioni
1
0
0

L’Autumn Music Drinks di questa settimana non è decisamente stagionale ma viste le temperature fuori dalla norma, facciamo uno strappo alla regola e parliamo dell’Hugo. Complice l’Anticiclone Scipione, la nostra penisola sta vivendo delle giornate che hanno un sapore primaverile se non addirittura estivo. Siete quindi ancora in tempo per sorseggiare un ultimo Hugo di stagione baciati dal sole. Ma come nasce questo drink che è un’ottima alternativa al classico Spritz? Scopriamolo insieme con la rubrica che vi consiglia anche cosa ascoltare nel mentre.

Storia del cocktail 

L’Hugo è un drink nato in Trentino-Alto Adige in tempi recenti. Come sempre non c’è una versione univoca della storia dell’origine del drink. Una prima ipotesi è quella secondo cui sia nato nel 2005 grazie alla creatività di Roland Gruber. Siamo in Val Venosta e il nostro barman decide di proporre un’alternativa al classico e tanto amato Spritz.

La seconda ipotesi invece fa risalire le origini del cocktail alla fine degli anni Novanta. Siamo in Val Di Fassa in un rifugio a più di 2000 metri gestito dalla famiglia Debertol. In particolare, il figlio Filippo conosce un signore di nome Hugo che produce un liquore ai fiori di sambuco raccolti da lui stesso. Un liquore home-made di cui Filippo comprende subito il potenziale. Decide infatti di mescolarlo con prosecco, menta, soda e ghiaccio. Il risultato è l’Hugo, un drink dal sapore fresco, leggero e allo stesso tempo dissetante. Il nome ovviamente celebra il produttore del liquore ai fiori di sambuco.

Hugo
Photo by Alexandru-Bogdan Ghita on Unsplash

La ricetta è rimasta la stessa e ancora oggi l’Hugo domina l’happy hour soprattutto in Austria e in Germania, mentre in Italia è solo negli ultimi anni che si è diffuso un po’ di più. Sicuramente non potrà mai superare un buon Spritz all’orario di aperitivo, ma l’Hugo è una buona alternativa per chi desidera provare qualcosa di nuovo e decisamente non monotono. Ribadiamo il consiglio, dunque, di approfittare di queste giornate dal sapore estivo per sorseggiarne ancora uno.

Cosa ascoltare mentre lo sorseggiate

Se c’è una cosa che queste giornate fuori stagione ci stanno regalando, quella è sicuramente la leggerezza, intesa sia d’animo sia rispetto al peso degli abiti che stiamo usando in questi giorni. Il mix di questa situazione accompagnata da un Hugo può e deve essere incorniciata da una canzone che ha fatto della leggerezza il suo mantra. Stiamo ovviamente parlando di “Musica Leggerissima” di Colapesce e Dimartino. In realtà la leggerezza di questo pezzo è solo apparente perché se ne si indaga il testo, emergono numerose critiche alla società contemporanea e il pezzo offre innumerevoli spunti di riflessione.

Per creare un’atmosfera più tranquilla invece potete sentire “Estate” di Will. Si tratta di un testo che riporta della stagione più calda di tutte e racconta una storia d’amore che sta tramontando. Ascoltarla adesso bevendo un Hugo è la perfetta sintesi di questo momento. Siamo ad ottobre, siamo in un limbo in attesa che il freddo sopraggiunga. Ci stiamo godendo questo sole ma presto finirà, e tutto diventerà di ghiaccio quando sto senza te.

Se volete mantenervi sulla stessa linea accendete in cuffia anche “Bad day” di Daniel Powter, la cui base musicale vi farà rilassare mentre sorseggiate il vostro Hugo. Anche il testo suggerisce leggerezza, invita infatti a superare i giorni no.

Invece un album da mettere in sottofondo mentre si sorseggia un Hugo è sicuramente “Camouflage” di Ditonellapiaga. Questo disco ha appena vinto il premio Tenco ed è davvero un mix di energia e ritmi unici. Se non l’avete mai sentito sarà davvero una frizzante esperienza, se già lo conoscete lo amerete ancora di più con il vostro Hugo in mano.

Ti potrebbe anche piacere
Alfa

Alfa porta l’amore a Firenze

Il cantautore genovese Alfa, domani sera al "Viper Summer Festival" di Firenze. è pronto a battere il "Kiss world record" invitando tutti i partecipanti del festival a baciarsi contemporaneamente.