Irama

Irama, esce “Il giorno in cui ho smesso di pensare DELUXE” con 3 inediti

1 Condivisioni
1
0
0

L’eclettico album “Il giorno in cui ho smesso di pensare” di Irama, già certificato doppio disco di platino, torna il 25 novembre in una nuova versione che vede l’aggiunta di tre nuovi brani.

“Il giorno in cui ho smesso di pensare DELUXE”, pubblicato per l’etichetta Atlantic/Warner Music Italy, sarà arricchito infatti dalla hit dell’estate passata ‘PAMPAMPAMPAMPAMPAMPAMPAM’, che da sola ha totalizzato più di 19 milioni di stream su Spotify, e da 3 brani inediti scritti da Irama: ‘A L I’, prodotta da Giulio Nenna, ‘Canzoni Tristi’ ft. Rose Villain con la produzione di Sick Luke, e ‘Moonlight’, prodotta da Junior K, Bongi, Giulio Nenna e Andrea DB Debernardi. Il tutto sempre con la direzione artistica di Shablo.

irama

All’interno dell’album saranno presenti chiaramente tutti i brani della versione precedente, che ha esordito direttamente al vertice della classifica FIMI/gfk e che è arrivata a pochi mesi dalla pubblicazione a certificare doppio platino, tra i quali ricordiamo i due singoli ‘Ovunque sarai’, con cui Irama si è classificato quarto all’ultima edizione del Festival di Sanremo e ‘5 Gocce’ in collaborazione con Rkomi, entrambi triplo disco di platino.

“Avevo ancora qualcosa da dire”: così Irama, nome d’arte di Filippo Maria Fanti, ha annunciato la nuova edizione del suo album. Un progetto già di per sè denso e pensato, che viene ora ulteriormente arricchito.

Questo disco è un viaggio in differenti mondi musicali, dove si spazia dal più familiare pop ai sound urban e latino, arrivando persino a toccare l’R&B e il gospel. Ciò anche grazie alle tante collaborazioni che caratterizzano il lavoro: oltre al già citato Rkomi, Sfera Ebbasta è presente in ‘Una lacrima’, Willy William in ‘Come te llamas’, Lazza in ‘Colpiscimi’; e ancora Irama duetta con Guè in ‘Iride’ e con Epoque in ‘Moncherie’.

A queste si aggiungono, come detto più sopra, tre nuove canzoni, di cui una vede il featuring di Rose Villain: brani che sicuramente dimostreranno ancora una volta la capacità del cantante di spaziare tra generi diversi e di risultare convincente in tutti.

Irama: la carriera

Filippo Maria Fanti in effetti si è da sempre distinto per la completezza e la varietà della sua produzione: dopo la partecipazione al Festival di Sanremo nel 2016 nella categoria Nuove Proposte, ha iniziato a collezionare un successo dopo l’altro a partire dalla vittoria nel 2018 di Amici di Maria De Filippi; durante il talent ha pubblicato singoli come la sofferta ‘Un giorno in più’ e la hit movimentata ‘Nera’, che è arrivata al quadruplo platino.

Due album si sono susseguiti velocemente nel 2018: “Plume”, certificato terzo disco di platino per un equivalente di 150.000 copie vendute, e “Giovani”, che ha debuttato al primo posto della classifica FIMI.

Sempre diverse e convincenti le partecipazioni di Irama al Festival della Canzone Italiana: è arrivato dritto come un pugno allo stomaco con ‘La ragazza con il cuore di latta’ nel 2019, mentre ci ha fatto ballare con ‘La genesi del tuo colore’ nell’edizione del 2021, che si è classificata al quinto posto, nonostante la partecipazione del cantante sia stata solo virtuale, con un filmato pre-registrato delle prove generali, a causa di una positività al covid nel suo entourage. E ancora, ha fatto commuovere tutti nel 2022 con ‘Ovunque sarai’, brano dedicato alla nonna, dove ha messo in mostra tutta la sua potente vocalità.

Irama è un artista che sorprende e che svia dalle etichette preconfezionate, e ciò viene premiato da numeri incredibili, come l’oltre 1 miliardo e 800 milioni di streaming per le sue canzoni e 800 milioni di views per i suoi video. Vedremo in quali nuovi mondi ci porterà con i nuovi brani in uscita il 25 novembre.  

Ti potrebbe anche piacere

ESCE IL VINILE LIMITATO DI “OGGI” DI ENSI

A questo indirizzo (https://www.tuffkongrecords.com/collections/ensi) potete trovare l’esclusivo vinile, disponibile in cinque copie, dell’ultimo EP del rapper torinese. Potete…