Olly

Olly: “L’anima balla” in concerto a Milano

1 Condivisioni
1
0
0

Il circolo Arci Bellezza ha fatto da sfondo al concerto milanese di Olly, una giovane promessa della scena musicale contemporanea nonché finalista di Sanremo giovani di quest’anno. Nella saletta al primo piano del locale, sottopalco si sé radunato un pubblico decisamente caloroso. Ragazzi di tutte le età e venuti da tutte le parti d’Italia per cantare e scatenarsi sulle note delle hit del cantante.

Originario di Genova, Federico Olivieri, in arte Olly, inizia a farsi notare muovendo i primi passi nella scena rap ligure. Nel 2019 attira l’attenzione di realtà importanti come Metatron e Sony con cui inizia un progetto nel 2021. A segnare un punto di svolta nella sua produzione musicale è sicuramente l’incontro con JVLI, che porterà alla realizzazione del primo grande successo “Un’altra volta”, destinata a diventare un tormentone estivo.

Dopo aver aperto i concerti di Frah Quintale e di Blanco ed essere stato nominato artista del mese per MTV New Generation, ieri sera è stato lui l’assoluto protagonista dello stage. Sebbene la saletta del concerto non fosse fisicamente grande, Olly ha metaforicamente sfondato ogni parete, scatenandosi e coinvolgendo un parterre decisamente carico. In scaletta i suoi brani più famosi come “Lego”, “Hai fatto bene”, “Fammi morire”, “Un’altra volta” e “Intro”. A metà concerto Olly ha chiamato Oliver Green per duettare sulle note di “Non ho paura”.

A sorpresa sul palco anche l’amico Mida con cui ha cantato “Fidati di me”. I due artisti rientrano entrambi nel novero dei finalisti di Sanremo giovani e il 16 dicembre gareggeranno uno contro l’altro in diretta su Rai 1. Nel ringraziarlo per aver duettato con lui, Olly ha dichiarato:

Al di là della competizione, è bello condividere il palco con mio fratello

Momento decisamente coinvolgente è stato quando l’artista ha deciso di intonare un brano inedito intitolato “Menomale che c’è il mare”. Una canzone dedicata interamente alla sua cara Genova che ieri era presente fisicamente nelle numerose persone accorse dalla Liguria per assistere al concerto. Quello con la sua città natale è un legame molto stretto per Olly e ieri sera lo si è intuito anche grazie alla presenza di una gigantesca bandiera con la croce di San Giorgio.

In scaletta non poteva di certo mancare la canzone in gara alla kermesse intitolata “L’anima balla”. Sebbene fino ad oggi non fosse presente sui digital store ma era possibile ascoltarla solo sul sito ufficiale della Rai, il pubblico la sapeva tutta a memoria e non è rimasto in silenzio durante l’esibizione. Si tratta di una hit adrenalinica ma che al contempo porta l’ascoltare a riflettere su determinate situazioni della vita. Un brano che racconta la vita di tutti e che è un monito a rimanere sempre vivi e ad inseguire i propri sogni un passo alla volta.

Olly

Finito il concerto, l’artista ha aspettato la mezzanotte con i fan e gli amici per brindare all’uscita ufficiale de “L’anima balla”. Un momento in cui Olly è stato sommerso dalla gioia e dall’affetto di chi era lì per ascoltarlo e festeggiare con lui questo nuovo traguardo.

La canzone di Sanremo, che invita a inseguire ciò che fa ballare l’anima, ad un certo punto recita “Fede fai con calma che la strada è lunga, finchè l’anima balla”. E se è vero che la strada è lunga e che bisogna percorrerla lentamente, abbiamo ragione di credere che Olly stia partendo con la marcia giusta per godersi un fantastico viaggio. Durante il concerto abbiamo avuto la sensazione di essere come in una grande famiglia, in cui ad unire è la musica di questo giovane artista genovese che con genuinità e spontaneità cattura l’attenzione di chi lo ascolta.

Ti potrebbe anche piacere