Kappa Futurfestival

Kappa FuturFestival: annunciati gli artisti della X edizione

1 Condivisioni
1
0
0

Svelata la prima tranche di artisti che si esibiranno alla X edizione di Kappa FuturFestival, tra le più importanti manifestazioni a livello europeo dedicate alla musica elettronica e alle arti digitali che si svolgerà al Parco Dora di Torino da venerdì 30 giugno a domenica 2 luglio 2023.

Tra i primi nomi attesi al Festival – che la scorsa estate ha radunato a Torino oltre 85 mila appassionati di club culture provenienti da 105 nazioni diverse – il ritorno della star mondiale dell’EDM DIPLO per l’unica data italiana, quest’anno in doppia veste, in back to back con il dj statunitense Maceo Plex, tra i più versatili della scena e con il supergruppo dancehall MAJOR LAZER, per la prima volta a al festival per un attesissimo set back to back con Major League, il trio svedese SWEDISH HOUSE MAFIA.

E ancora, il ritorno di artisti ormai legati indissolubilmente alla rassegna come CARL COX, CARL CRAIG, ENRICO SANGIULIANO, RICARDO VILLALOBOS e molti altri.

Un annuncio che anticipa una programmazione particolarmente ricca dimostrando ancora una volta il grande lavoro di curatela dedicato a ciascuna edizione di Kappa Futurfestival, che ogni estate porta a Torino le stelle del panorama elettronico mondiali e le promesse più interessanti. 

Questi i primi nomi in line-up:

Kappa Futurfestival

I biglietti sono disponibili sul sito di kappafuturfestival.it   

Sarà mantenuto anche quest’anno il format di tre giornate di programmazione, ospitato nel più imponente e affascinante parco futuristico italiano: il Parco Dora. Un’enorme area postindustriale così visivamente potente da incantare il pubblico e i djs da tutto il mondo, grazie agli stage immersi in una vera e propria installazione artistica a cielo aperto.

Vip packages

Sono acquistabili gli speciali pacchetti GOLD Experience e ART & Techno al sito (LINK)
L’attenzione al pubblico si rinnova anche quest’anno nella proposta di pacchetti per ogni esigenza: KAPPA FUTURFESTIVAL amplia il proprio ventaglio con attività esclusive per chi vuole vivere un’esperienza a 360°, tra accesso ad aree esclusive dedicate, accesso al Main Stage, hospitality in Hotel prestigiosi, attività mirate alla scoperta dei tesori artistici e culturali che la città di Torino può offrire e molti altri servizi. 

Un festival dedicato alla cultura: i progetti fotografici

KFF ha collaborato con fotografi di fama mondiale come Oliviero Toscani, Massimo Vitali, Marco Walker, Settimio Benedusi per creare immagini e progetti unici che sono poi entrati a far parte di collezioni private o mostre. Per dare risalto ai progetti e celebrare la decima edizione del Festival, l’organizzazione dedicherà ogni mese un focus su un artista.

Inoltre una campagna d’eccezione è realizzata con gli incredibili scatti di OLIVIERO TOSCANI, conosciuto a livello internazionale come la mente dietro alle pubblicazioni e ai marchi più famosi al mondo e membro onorario dell’Accademia Europea delle Scienze e delle Arti. Le fotografie sono state scattate al Kappa FuturFestival e fanno parte di Razza umana, un progetto senza fine sulle diverse morfologie e condizioni umane, per rappresentare tutte le espressioni, caratteristiche fisiche, somatiche, sociali e culturali dell’umanità.

Questo festival è un luogo importante, c’è una concentrazione di giovani speciali e molto interessanti, che non si conformano tra loro – ha detto il fotografo – Ho incontrato persone con un atteggiamento gentile, ragazzi molto civili ed educati, senza arroganza, ma con tanta voglia di scoprire e capire“.

A segnare profondamente l’immaginario visivo di Kappa Futurfestival anche il fotografo MASSIMO VITALI con il suo progetto “Costellazioni”.  Riconosciuto e apprezzato a livello internazionale per le sue opere in formato extra-large che ritraggono spiagge, locali e spazi pubblici, le sue opere sono esposte al Centro de Arte Reina Sofia di Madrid, al Museo Pecci di Prato, al Guggenheim di New York, al Museum of Contemporary Art di Denver, al Centre Pompidou e alla Fondation Cartier di Parigi e in numerosi altri prestigiosi musei in Europa. e negli USA.

La partecipazione al progetto Pactesur

Movement Entertainment è stato invitata a contribuire al Toolbox redatto per Pactesur, il progetto europeo coordinato dall’Anci che coinvolge numerosi partner internazionali mirato al potenziamento e al miglioramento della sicurezza degli eventi pubblici e destinato alle autorità locali, alle organizzazioni territoriali e agli operatori della sicurezza.
Il progetto è culminato nella creazione di un manuale, un vademecum per facilitare la collaborazione tra istituzioni e enti privati in materia di sicurezza a cui Movement Entertaiment ha dato il proprio contributo alla luce della grande expertise maturata negli anni nella gestione dei grandi flussi all’interno di spazi pubblici, indoor e outdoor.

Ti potrebbe anche piacere